20 novembre 2016

Vicenza, il ritorno al gol di Filip Raicevic

print-icon
02_

Raicevic in azione con il Vicenza (lapresse)

Nella 15.a giornata di Serie B è tornato al gol l'attaccante del Vicenza Filip Raicevic, che non segnava dalla nona giornata contro il Pisa. Esultanza liberatoria per lui, con dedica alla squadra

Finalmente Filip Raicevic. Nella partita più importante, nel momento più delicato, proprio quando la squadra stava per crollare sotto i colpi di una rivale diretta per la salvezza. Al 60’ di Pro Vercelli-Vicenza sbuca l’attaccante montenegrino, di tacco, per un gol tanto bello quanto fondamentale per il morale di tutto l’ambiente biancorosso. L’esultanza sarà liberatoria. Filip corre verso la panchina e abbraccia il proprio allenatore, Bisoli, che il giorno dopo (domenica 20) avrebbe compiuto gli anni. Chiamasi regalo anticipato. Poi l’allenatore del Vicenza spiegherà nel post partita - ai microfoni di Sky Sport - come 'all’intervallo gli dissi di stare tranquillo perché me lo sentivo che avrebbe segnato’. Detto, fatto. Raicevic non segnava dal 15 ottobre contro il Pisa, match valido per la nona giornata di campionato di Serie B. Un’eternità per un ‘9’ che è nato per fare quello e di quello ci vive, partita dopo partita: ovvero segnare. Dopo interessamenti più o meno concreti (fortissimo quello del Napoli di Giuntoli, quasi un anno fa) che si sono materializzati in un pugno di mosche, l’attaccante del Vicenza si è sempre messo a disposizione di società e compagni, per il bene del gruppo. Per il futuro del suo Vicenza. Un esempio: dopo l’impegno con la sua Nazionale, il Montenegro, il giocatore è rientrato in Italia il venerdì a mezzogiorno per poi scendere in campo il sabato sera, contro il Latina. Ci sarebbe tanto altro da raccontare, comprese sfide in cui Filip ha voluto dare il suo apporto pur acciaccato o comunque non al 100% a livello fisico. Da esempio. 

Raicevic nel post di Vercelli - Queste le parole di Raicevic dopo il gol alla Pro Vercelli (1-1 finale). "Abbiamo dato tutto e abbiamo fatto una grande partita, creando tante palle gol. Dobbiamo migliorare davanti alla porta ed essere più cattivi, ma prima o poi girerà e anche con due o tre palle gol magari vinceremo la partita. Ovvio che ci sia l’amaro in bocca perché partite dove crei così tanto bisogna vincerle. Prima della partita ci davano per morti ma in realtà finora abbiamo sbagliato un paio di partite ma in fondo poi ce la siamo giocata con tutti… Dobbiamo migliorare certo, ma guardiamo avanti con fiducia. Voglio ringraziare i miei compagni e dedicare il gol a loro perché è un gruppo di grandi uomini. Ho fatto un gol che vale tanto per me e per la squadra me devo ringraziare i compagni per questo. Non sono convinto di avere fatto una gran partita a livello personale. Non cerco scuse e devo solo migliorare e basta".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky