25 novembre 2016

Avellino, rifinitura verso il Cesena

print-icon
Avellino_LaPresse

L'Avellino festeggia la vittoria contro il Pisa (La Presse)

Toscano, dimesso mercoledì e già tornato a seguire gli allenamenti, affiderà ancora la squadra al vice Napoli nella trasferta contro i bianconeri. I campani cercheranno di risolvere i problemi offensivi con un probabile schieramento del tridente in attacco

Nella giornata di mercoledì l'Avellino ha ritrovato il suo allenatore. Domenico Toscano, infatti, è stato dimesso dalla clinica Santa Rita in seguito ai problemi fisici che lo hanno costretto a seguire lontano dalla panchina la gara vinta contro il Pisa. Giovedì l’allenatore è tornato a lavorare sul campo, dove ha supervisionato la seduta di allenamento che si è svolta a porte chiuse nel pomeriggio. In ogni caso, Toscano non prenderà parte alla prossima partita, quando i suoi ragazzi raggiungeranno Cesena per affrontare la squadra di Andrea Camplone. A sedersi in panchina sarà ancora Michele Napoli, che sta lavorando per cercare di vincere su un campo difficile e per dare continuità dopo gli ultimi quattro punti conquistati nelle ultime due gare.

La squadra dovrebbe schierarsi con un 4-3-3: confermata la difesa a quattro che nelle ultime uscite ha mostrato buone cose e che vede in Alejandro Gonzalez e Berat Djimsiti i leader assoluti (ed inamovibili) della formazione biancoverde. Inoltre, anche il giovane Marco Perrotta ha dimostrato di poter dare molto nel reparto difensivo in caso di necessità. Considerate le assenze di Soumarè a causa dei suoi problemi di lombalgia, di Verde (che continua a lavorare in palestra) e degli infortunati di lungo corso Tassi, Gavazzi e Molina, Toscano e Napoli a centrocampo dovrebbero scegliere D’Angelo, Paghera vertice basso e Crecco mezzala sinistra. Davanti, probabile tridente con Idrissa Camarà a destra (o in alternativa Belloni) e la novità Soufiane Bidaoui - oltre a Mokulu favorito su Ardemagni e Luigi Castaldo. E se la difesa dà certezze, l’attacco deve certamente fare di più: sono stati infatti soltanto due i tiri in porta nelle ultime due partite. Da qui nasce l’idea di schierare il tridente, le statistiche sulle difficoltà della squadra a rendersi pericolosa parlano chiaro.

Questi i 21 biancoverdi convocati al termine della rifinitura odierna e disponibili per la gara contro il Cesena - assenti anche D’Attilio e Migliorini (a scopo precauzionale per il riacutizzarsi di un problema ginocchio sinistro): Frattali, Radunovic, Offredi. Asmah, Diallo, Djimsiti, Donkor, Gonzalez, Jidayi, Perrotta. Belloni, Crecco, D’Angelo, Lasik, Omenga, Paghera. Ardemagni, Bidaoui, Camarà, Castaldo, Mokulu.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky