26 novembre 2016

Brescia, Brocchi: "Bisoli? Ne sentiremo parlare"

print-icon
Brocchi, Brescia

Brocchi, allenatore del Brescia (LaPresse)

L’allenatore del Brescia commenta il successo sull’Ascoli ed esalta le qualità di Dimitri Bisoli: “In ogni allenamento mette il 110%. Salvarci con un gruppo di ragazzi così giovane sarebbe un traguardo storico”

Tre punti arrivati in uno dei momenti più delicati di questa prima parte di campionato, il Brescia festeggia al Rigamonti un successo importantissimo contro l’Ascoli. La squadra di Brocchi, reduce da due pesantissime sconfitte consecutive in campionato contro Spal (3-2) e Benevento (4-0), torna a sorridere grazie al terzo gol in campionato di Dimitri Bisoli. Senza Ernesto Torregrossa, Giovanni Sbrissa e Andrea Caracciolo squalificati dal Giudice sportivo e con tanti giovani in campo, il Brescia ritrova il successo nel pomeriggio del sedicesimo turno di campionato. Tre punti oltre ogni difficoltà. “Anche nel primo tempo abbiamo avuto la partita in mano e creato diverse situazioni per fare gol. Nell’arco dei novanta minuti siamo stati poco impensieriti, se non in una sola occasione nel finale. C’è stata una grande dimostrazione di gruppo, venivamo da due sconfitte consecutive che ci avevano fatto male ed era importante vincere e fare una grande prova con in campo tanti giocatori che hanno giocato meno fino ad oggi”, le parole di Brocchi nel post partita.

Protagonista assoluto, Dimitri Bisoli: “I complimenti al papà vanno fatti per il ragazzo che ha cresciuto: Dimitri è educato, ha voglia di arrivare ed è un ragazzo umilissimo che in ogni allenamento mette il 110%. Adesso sta facendo anche gol, tutte le sue caratteristiche e qualità stanno emergendo. E’ un ragazzo di cui sentiremo parlare in futuro”. Brescia che grazie al successo di oggi sale a quota 21 punti: “Io non mi nascondo mai sia nel bene che nel male – prosegue Brocchi – e l’obiettivo del Brescia è quello di salvarci e mettere in risalto molti giocatori giovani: riuscire a farlo, con un gruppo pieno di giovanissimi, sarebbe un traguardo storico. La società ha deciso di puntare sui giovani, scelta pienamente condivisa da me, ed è bello vedere come questi ragazzi si impegnano e, come accaduto oggi, ci regalano gioie bellissime”. Battuta finale sul Milan: “E’ stato emozionante vedere la coreografia che i tifosi hanno dedicato a Silvio Berlusconi, è stato il giusto tributo ad una grande persona che ha messo tutto quello che aveva per fare grande il club rossonero”.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky