28 novembre 2016

Ascoli, recuperato Pecorini

print-icon
Alfredo Aglietti - Ascoli

Alfredo Aglietti tornerà sulla panchina dell'Ascoli nel prossimo turno, dopo la squalifica (foto Lapresse)

Aglietti guida la ripresa della preparazione verso la sfida contro l'Avellino di Toscano. Recupera Pecorini, ma ci sono altri giocatori fermi ai box

Ritorno in campo, verso la prossima sfida. Dopo la sconfitta di Brescia nell’ultimo turno di Serie B, l’Ascoli di Aglietti ha ripreso nel pomeriggio la preparazione all’ecoservices in vista della prossima gara, l’impegno contro l’Avellino in programma sabato prossimo. Cacia e compagni si sono allenati all’EcoServices e, dopo un riscaldamento iniziale di tipo funzionale, il gruppo è stato impegnato in un lavoro aerobico ed in una partitella finale a pressione, nella quale però non sono scesi in campo i giocatori impegnati nell’ultima gara di campionato, quella contro il Brescia al Rigamonti appunto.

Arrivano però alcune buone notizie per Alfredo Aglietti, che contro la squadra di Brocchi non era in panchina per un turno di squalifica rimediato nel pareggio contro il Perugia: i sorrisi arrivano dal recupero di Pecorini, che ha lavorato regolarmente con il resto dei compagni. Si sono allenati invece a parte Cinaglia, che ha comunque già recuperato dalla lesione al retto femorale che lo aveva fermato nei giorni scorsi e che rientrerà a breve in gruppo, e Lazzari, ancora alle prese con una distorsione alla caviglia. Si sono invece sottoposti a terapie Bianchi, per uno stiramento al flessore, ed Hallberg, che è ancora fermo ai box per la lesione all’adduttore della coscia destra. L’Ascoli tornerà nelle prossime ore in campo all’Ecoservices per una doppia seduta di allenamento: la squadra di Aglietti infatti si dividerà in due gruppi, uno - composto da portieri e difensori - si allenerà al mattino, l’altro - con tutta la rosa al gran completo - nel pomeriggio. Gli occhi sono già puntati sulla sfida contro l’Avellino: sarà la prima di Novellino sulla panchina dei campani dopo l’esonero di Toscano, una sfida delicata in chiave salvezza che l’Ascoli di Aglietti non vorrà certo fallire.