29 novembre 2016

Avellino, Novellino al lavoro verso l'Ascoli

print-icon
walter_novellino_avellino_lapresse

Walter Novellino, nuovo allenatore dell'Avellino (La Presse)

Con il cambio in panchina i tifosi biancoverdi si sono riavvicinati alla squadra, che nel frattempo lavora per preparare il prossimo impegno di campionato. Domani amichevole contro la Primavera, gara in cui l'allenatore potrà provare nuove soluzioni tattiche

L’arrivo di Walter Novellino in panchina sembra aver riacceso gli animi dei tifosi e riportato un po’ di tranquillità a tutto l’Avellino. Dopo le contestazioni delle ultime settimane, il tifo biancoverde ha accolto la nuova guida e spera che ora anche i risultati possano creare un entusiasmo ancora maggiore. Il nuovo allenatore, l’uomo delle promozioni, ha già raggiunto il suo primo obiettivo e in attesa di sapere se riuscirà davvero ad risollevare la società anche in classifica in questo campionato, sta iniziando a conoscere meglio gli uomini a sua disposizione. Ieri c’è stato il primo allenamento, durante il quale una delegazione della curva ha avuto un colloquio con la dirigenza.

L’ambiente ora è più compatto intorno all’allenatore e alla squadra, con il fine di proseguire insieme nel modo migliore una stagione finora difficile. Tra meno di due settimane ci sarà l’attesissima sfida nel derby contro il Benevento, prima però il calendario ha in programma la gara casalinga contro l’Ascoli: anche oggi il gruppo si è allenato al Partendo-Lombardi ancora senza Paghera (che ha svolto terapie e lavoro in piscina), Migliorini (che è stato visitato al ginocchio a Villa Stuart), Gavazzi e Molina. Differenziato anche per Soumarè, che soffre ancora per problemi di lombalgia. Come comunica il sito ufficiale della società, Novellino avrà modo di valutare meglio i meccanismi tattici della squadra nella partita amichevole organizzata per la giornata di mercoledì (alle ore 15) contro la Primavera - aperta a tifosi e giornalisti.

Nella conferenza stampa di presentazione l’allenatore ha detto che la sua intenzione è quella di schierare un 4-4-2 e proprio domani potrebbero esserci ulteriori indicazioni anche sugli uomini che potrebbero scendere in campo sabato contro l’Ascoli. Al momento non è possibile escludere nemmeno un cambio in porta, con Frattali (fuori dalla gara dello scorso 31 ottobre) che potrebbe giocarsela con Radunovic per una maglia da titolare. In difesa Gonzalez è stato provato al centro anche se dovrebbe venire confermata la coppia Djimsiti-Perrotta con Asmah a completare il reparto. Se Paghera non dovesse recuperare, a centrocampo sarebbero quattro i giocatori disponibili per due maglie (Omeonga, D’Angelo, Jidayi e Lasik) mentre sulle fasce i ballottaggi sono Verde-Belloni e Crecco-Bidaoui.

Poche certezze anche in attacco, perché se inizialmente si poteva ipotizzare una coppia formata da Castaldo e Ardemagni, nell’ultimo allenamento anche Mokulu e Camarà sono stati provati in un possibile schieramento titolare. Tanti esperimenti, tutto da definire, con l’amichevole di domani che porterà certamente nuove indicazioni. Intanto, la certezza è che l’Avellino ha ritrovato l’entusiasmo del suo pubblico.  

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky