02 dicembre 2016

Castori: "Mai dubitato delle qualità del Carpi"

print-icon
Castori, Carpi

Fabrizio Castori, allenatore del Carpi (LaPresse)

Dopo il successo sul Trapani, il secondo consecutivo in campionato, Fabrizio Castori non nasconde tutta la sua soddisfazione: “Giocando così ci toglieremo qualche bella soddisfazione, vinta gara complicata”

Alla vigilia Fabrizio Castori ci sperava, pur sapendo benissimo le difficoltà che la sua squadra avrebbe incontrato al Provinciale. “Affronteremo il Trapani in un momento delicato ma è una squadra con valori importanti, sappiamo che ci attende una partita difficilissima e l'ho ribadito per tutta la settimana alla squadra. Non dobbiamo attenderci un avversario facile”, le parole di Castori alla vigilia. Che però, allo stesso tempo, era fiducioso: “I ragazzi in settimana si sono allenati bene, sono felice di come hanno lavorato”. Segnali positivi confermati dal campo. Perché, dopo la vittoria della settimana scorsa contro il Cittadella, il Carpi centra il secondo successo consecutivo: una rete di Catellani su calcio di rigore al 37esimo minuto del secondo tempo, regala infatti al Carpi il successo nell’anticipo della diciassettesima giornata di Serie B e il quinto posto solitario (al momento) in classifica a quota 27 punti.

Un successo, quello contro il Trapani al Provinciale, che Fabrizio Castori ha commentato così: “Sono molto contento della prestazione della squadra che ha vinto una gara molto complicata contro un avversario che ha disputato una prova gagliarda. I ragazzi sono stati bravi perchè hanno giocato con grande attenzione e hanno saputo soffrire quando il Trapani si è avvicinato alla nostra porta. In generale, non abbiamo concesso grandi occasioni perchè eravamo messi bene in campo e tutti si sono applicati con generosità per la causa comune dal primo all’ultimo minuto”. L’allenatore del Carpi ha poi aggiunto: “Abbiamo dato continuità alla bella prova che abbiamo fatto una settimana fa contro il Cittadella, ma non ho mai avuto dubbi sulle qualità tecniche e morali di questo gruppo che ho l’onore di allenare da tre anni. Se giochiamo sempre con questa determinazione e con questa maturità, potremo toglierci ancora qualche bella soddisfazione. Ora riprendiamo a lavorare a testa bassa perchè il campionato di B non permette mai di abbassare la guardia”.