03 dicembre 2016

Presentati Calori e Salvatori: "Trapani, rialzati"

print-icon
Salvatori_Calori_Trapani_trapanicalcioit

Fabrizio Salvatori ed Alessandro Calori insieme al presidente del Trapani Vittorio Morace (foto www.trapanicalcio.it)

Insieme al presidente Morace, l'allenatore e il nuovo ds granata sono stati presentati alla stampa: "Cominceremo lunedì, ci guarderemo in faccia e proveremo a rialzare la testa. Nessuna promessa, solo sforzo e impegno"

Giornata di presentazioni in casa Trapani. Dopo la sconfitta di ieri contro il Carpi i granata devono ripartire per provare a raddrizzare la stagione. La società ha dunque scelto Alessandro Calori per la panchina, mentre Fabrizio Salvatori sarà il sostituto di Sensibile nel ruolo di direttore sportivo. Allenatore e ds sono stati presentati in sala stampa, introdotti dalle parole del presidente Vittorio Morace: "Nella prima parte di gara - ha detto tornando sulla partita di ieri sera - abbiamo giocato abbastanza bene contro una buona squadra. Avevo sensazioni positive ma poi sono arrivati i problemi. Sono dispiaciuto per la contestazione, durante la mia gestione non si era mai verificato nulla di tutto ciò. Dovevamo vincere, perché era l'unica strada per riconquistare i nostri tifosi e per cercare di risalite la classifica. Ora siamo molto giù e siamo giù forte, proviamo a ripartire con un nuovo direttore sportivo e un nuovo allenatore".

E proprio Calori ha poi preso la parola: "Quella di Trapani è una piazza che mi ha sempre incuriosito: per il tipo di realtà che si percepisce dall'esterno, per il percorso fatto e per i risultati ottenuti. Alla guida di questa società c’è una persona straordinaria che incarna antichi valori, ed è proprio su questi che bisogna puntare, li sfrutteremo per salvarci. Ce la metteremo tutta - ha aggiunto - dobbiamo farcela. Non sono qui per fare promesse, mi piace lavorare sul campo e sono sicuro che la società sarà vicina a me e alla squadra se dovessero servire delle correzioni. per me è una sfida, voglio rappresentare il presidente dando il massimo sempre con professionalità. Cominceremo lunedì, con i ragazzi ci guarderemo in faccia e proveremo a rialzare la testa. Quello che è stato fatto lo scorso anno, per quanto inaspettato, adesso non conta più, dobbiamo andare avanti e il presente parla di un Trapani in difficoltà. Il nostro compito è risollevarlo".

Infine, anche Fabrizio Salvatori ha parlato delle sue intenzione e delle sue aspettative in questa nuova avventura. "Sono arrivato insieme a Calori ieri sera e sono orgoglioso di tornare in Sicilia. Siamo qui per lavorare per il bene del Trapani, è inutile dire che il nostro è un compito arduo. La situazione è complicata ma le sfide non mi hanno mai fatto paura. Dobbiamo impegnarci al massimo per raggiungere un obiettivo, ci sforzeremo al massimo. Faremo davvero di tutto per riportare in una zona tranquilla della classifica questa squadra. E’ evidente che in questo momento i calciatori sono intimoriti; ieri sera col Carpi si è visto chiaramente. Questo tipo di situazione mentale si sviluppa quando ci si trova in certe condizioni di classifica ma credo che possiamo ancora farcela e per questo motivo chiedo la massima collaborazione a tutte le componenti che ruotano intorno al Trapani", ha concluso il ds.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky