10 dicembre 2016

Calori: "Ho creduto di poter anche vincere"

print-icon
trapani_trapanicalcioit

Il Trapani riesce a strappare un punto all'Entella nel finale (foto www.trapanicalcio.it)

Nel giorno del suo esordio sulla panchina dei granata, l’allenatore conquista un punto contro la Virtus Entella di Breda e torna a fare punti dopo due turni: "Bravi a non mollare ed a recuperare la partita - ha detto - anche se avessimo vinto non ci saremmo comunque salvati oggi"

Il Trapani riesce a conquistare un punto nella complicata sfida contro la Virtus Entella. La squadra di Alessandro Calori segna subito con Coronado ma viene poi superata dalle reti di Masucci e Pellizzer. Di Citro l’ultima rete di giornata che fissa così il risultato sul 2-2. Il punto conquistato permette ai granata di muovere la classifica e raggiungere quota 12. Questa l’analisi dell’allenatore dei siciliani nel post partita in sala stampa, nel giorno del suo esordio sulla panchina del Trapani: "Ad un certo punto ho creduto di poter vincere la gara  - ha detto un Calori soddisfatto della prova dei suoi - alla fine devo dire che siamo stati anche bravi a non perdere ed a riuscire così a portare a casa un pareggio all’ultimo".

"Mi è piaciuto l’atteggiamento di tutti i ragazzi, avevo chiesto di giocare senza paura e abbiamo cercato di impostare le azioni ragionando e di fare sempre il nostro gioco. La classifica? Anche se avessimo vinto qui non ci saremmo comunque salvati oggi - ha aggiunto - quindi dico che va bene questo punto che abbiamo conquistato visto che il campionato è ancora molto lungo". L’allenatore è poi tornato a parlare degli episodi della gara: "Sul gol di Pellizzer siamo stati un po’ disattenti. Dicendo questo, però, non voglio di certo puntare il dito contro nessuno. E’ evidente che ci siamo un attimo seduti e loro hanno trovato il gol del 2-1 e sono passati in vantaggio".

"I miei calciatori poi sono stati bravi a non mollare ed a recuperare la partita. Se guardo i due tempi della gara e la prestazione della mia squadra vi dico che non meritavamo comunque di perdere, quindi un punto penso sia giusto. Guerrieri? Ha commesso un errore, ma è giovane e può succedere, infatti dopo pochi minuti si è subito riscattato con un ottimo intervento. Per me allenare il Trapani è una sfida e questa è una situazione non facile. Come ho detto nel giorno della presentazione però io amo mettermi in gioco in queste condizioni", ha concluso Calori.