14 dicembre 2016

Pisa, Petroni chiede un nuovo gestore. Corrado...

print-icon
Pisa

I tifosi del Pisa protestano contro la società (foto Lapresse)

Nota di Carrara Holding che convoca un'assemblea per giovedì mattina per nominare un nuovo gestore. E fissa le condizioni per la cessione. Ore di prudenza e attesa in città per la svolta societaria...

Svolta vicina? Forse sì. Anche se perplessità, prudenza e paure non mancano. Perché finché non c'è la firma, Pisa non ci crede. E allora tutti con il fiato sospeso in attesa dei passi finali di una trattativa che però ormai sembra davvero vicina alla felice conclusione. Dopo l'accordo trovato (e comunicato) la scorsa settimana e l'approvazione del bilancio da parte di Carrara Holding, adesso manca soltanto la firma e la formalizzazione del passaggio delle quote societarie dalla famiglia Petroni al gruppo Ma.Gi.Co rappresentato dall'imprenditorie Giuseppe Corrado che nei giorni scorsi aveva espresso qualche preoccupazione per l'irreperibilità dei nuovi legali di Carrara Holding. Allarme presto rientrato, gli avvocati delle due parti sono a lavoro sulla stesura dei contratti anche se ancora balla qualcosa. Qualche dettaglio? Forse anche di più, visto che Petroni e Corrado al momento non sono ancora allineati sulle tempistiche del pagamento e su alcune clausole. Ecco perché nelle ultime ore qualcuno in città è tornato ad avere paura che la trattativa possa saltare, anche se da parte di Carrara Holding è arrivato un comunicato con cui è stata annunciata la convocazione di un'assemblea per la nomina di un nuovo amministratore scelto dal gruppo Magico.

Una nota firmata Lorenzo Petroni, un bel passo per la cessione. Appuntamento alle 12 di giovedì 15 dicembre, dunque. Corrado è chiamato ad entrare nella gestione della società per ottemperare alle prossime scadenze. Imminenti, perché entro il 16 il Pisa dovrà versare gli stipendi arretrati per evitare penalizzazioni in classifica. E da qui l’esigenza di scegliere il nuovo amministratore. Ma a che condizioni? "L'integrale pagamento del prezzo o un preliminare con caparra confirmatoria in attesa del deposito della fideiussione sostitutiva e della certificazione del bilancio", sottolinea Lorenzo Petroni nella nota pubblicata. E proprio su questo i legali sono a lavoro, perché Corrado non ha ancora accettato queste condizioni. Ore di attesa, prudenza e un po' di paura. Pisa aspetta, la volta però forse adesso è davvero vicina.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky