16 dicembre 2016

Baroni: "Ognuno provi a dare qualcosa in più"

print-icon
marco_baroni_benevento_lapresse

Marco Baroni, allenatore del Benevento (La Presse)

Secondi in classifica e reduci dal pareggio nel derby, i giallorossi si aspettano un avversario spensierato. L’allenatore: "Ad Avellino eravamo un po’ imballati ma le risposte son state positive; la squadra è riuscita a stare in campo nonostante le difficoltà ed ha dato un segnale importante"

A due giorni dalla sfida casalinga contro l’Ascoli, Marco Baroni ha parlato in conferenza per presentare la prossima gara, valida per il diciannovesimo turno di Serie B. I giallorossi, secondi a 32 punti (a meno due dalla capolista Hellas Verona), sono reduci dal pareggio nel derby contro l’Avellino e vogliono subito tornare a vincere. E proprio dall’ultima sfida terminata 1-1 è partito l’allenatore della squadra campana: "Siamo arrivati ad Avellino senza aver recuperato al massimo dalla gara contro il Cesena. Eravamo un po’ imballati, si vedeva anche nei controlli di quei giocatori un po’ più muscolari. Dopo il loro vantaggio ho detto ai ragazzi che dovevamo tenerla così, sapevo che col passare dei minuti avremmo trovato maggiore brillantezza. Nella ripresa infatti le cose sono cambiate. Sono contento di quanto visto, la squadra è riuscita a stare in campo nonostante le difficoltà ed ha dato un segnale importante".

Il modulo di gioco -
"Sono rimaste 3 gare al giro di boa e dobbiamo fare bene. Le nostre partite sono quelle che in media durano di più e noi ci alleniamo forte proprio perché dobbiamo durare a lungo, poiché impostiamo partite sul gioco e non spezzettandole. I numeri adesso possono contare, perché c’è un campione più alto di partite da analizzare, sappiamo che dovremo dare ancora di più e faticare con entusiasmo. Il modulo? Il 4-3-3 è stata una soluzione di passaggio, avevo bisogno di alcuni giocatori come Chibsah e Del Pinto. Falco a sinistra ha fatto molto bene; Puscas e Ceravolo li ho scelti perché volevo più fisicità considerando le caratteristiche dell’avversario. In ogni caso potremmo giocare anche con il 4-2-3-1 con giocatori più offensivi, ma dipende dalla disponibilità dei ragazzi. Karamoko lo vedo sempre meglio ma occorre grande equilibrio".

L'avversario e la formazione -
"Ognuno metta qualcosa in più contro una squadra che ha buttato al vento una partita che in casa aveva già vinto e poi ha conquistato l’ultima vittoria con l’Entella allo scadere. Verrà a Benevento probabilmente anche più spensierata per questo, ma io mi aspetto sempre il meglio dai miei. Per quanto riguarda gli infortunati, Melara e Bagadur tra una settimana dovrebbero esser pronti, mentre Lopez sarà fuori per tre settimane. Sarà disponibile anche Buzzegoli, che ha fatto un lavoro personalizzato ma non è a rischio. Padella si è allenato, Gyamfi solo un attacco influenzale che tuttavia è già passato, ma oggi ho evitato di fargli prendere freddo", ha concluso Baroni.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky