19 dicembre 2016

Breda: "Quello che stiamo facendo non basta"

print-icon
breda_lapresse

Roberto Breda, allenatore dell'Entella (La Presse)

Dopo la sconfitta contro l'Ascoli la squadra ligure si ferma ancora e resta così al nono posto in classifica con 26 punti. Soddisfatto della prestazione dei suoi nonostante il risultato l'allenatore dei biancazzurri: "Partita di qualità, peccato non raccogliere niente. Dobbiamo mettere da parte le scorie ed essere più cattivi"

L’Entella perde ancora, questa volta contro la capolista Hellas Verona. Seconda sconfitta consecutiva per la squadra di Roberto Breda che non riesce ad ottenere quei tre punti che mancano dallo scorso 29 ottobre. Nel prossimo impegno, in programma alla vigilia di Natale alle ore 15, la formazione ligure affronterà in casa il Novara di Boscaglia. Così, ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore ha commentato la sconfitta della sua squadra: "Per settanta minuti, nonostante le assenze, siamo stati bene in campo e non meritavamo di perdere - ha dichiarato Breda - purtroppo è una cosa che sta capitando abbastanza spesso e quindi quello che stiamo facendo non è sufficiente. La prestazione dei ragazzi è stata di certo qualitativa, perché come intensità siamo stati bravi. Sicuramente nel primo tempo abbiamo sofferto, però ci sta anche di venire a Verona e soffrire. Nel secondo tempo però credo che abbiamo preso dieci metri sul campo, abbiamo provato a giocare e abbiamo creato situazioni importanti. Peccato non raccogliere niente però abbiamo fatto un’altra prestazione buona dopo quella di Ascoli; ora dovremo mettere da parte le scorie e mantenere questo tipo di atteggiamento e casomai essere ancora più determinati e cattivi visto che qualcosa in più dobbiamo fare".

"Ho mantenuto le due punte fino alla fine e mi dispiace non essere riusciti a segnare neanche quando il Verona stava facendo un po’ più di fatica - ha continuato - c’è stato un momento in cui hanno perso tranquillità e se fossimo riusciti a sbloccarla sarebbe di certo stato importante. Però con i se e con i ma non si va da nessuna parte, rimane la prestazione e anche il fatto che non abbiamo fatto punti. Torneremo a lavorare, a spingere e dobbiamo lavorare su noi stessi. Obiettivi per il campionato? La Serie B è sempre molto equilibrata, forse quest’anno ancora di più degli altri anni, dobbiamo guardarci davanti ma anche dietro e dobbiamo pensare a concentrarci sulle nostre partite. Già sabato con il Novara ci aspetta un’altra battaglia visto che affrontiamo forse la squadra più in forma in questo momento, però sappiamo che abbiamo valori anche noi. Ora non si decide nulla e vedremo alla fine, dobbiamo concentrarci su di noi e sui nostri impegni uno alla volta. Un mese fa abbiamo guardato la nostra classifica ma non per questo siamo stati meno attenti, poi si vede che nelle ultime partite qualcosa ci è mancato. Facciamo le nostre analisi oggettive sui nostri errori ma qualcosa ci è anche girato storto. Questo non deve servire come alibi ovviamente, noi lavoriamo e proviamo a rifare quelle cose che ad inizio campionato ci venivano meglio. E’ ancora lunga e nelle difficoltà bisogna trovare la forza di recuperare".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky