19 dicembre 2016

Pisa, bollette pagate: torna la luce allo stadio

print-icon
rif

Luce staccata all'Arena Garibaldi di Pisa (foto getty)

L'incubo della squadra di Gattuso non è ancora finito: all'Arena Garibaldi è stata staccata l'energia elettrica per qualche ora a causa del mancato pagamento delle bollette. Situazione poi ripristinata. E intanto è attesa la risposta di Petroni all'offerta di Corrado

E’ sempre più caos a Pisa, adesso si è spenta anche la luce. Nel vero senso della parola: corrente elettrica staccata all’Arena Garibaldi, la squadra di Gattuso resta al buio. Il motivo? Il mancato pagamento delle bollette della luce, circa 4mila euro che la società non avrebbe versato visto la difficile situazione economica del club. La gara contro lo Spezia dunque è a rischio, la sfida (in programma per la Vigilia di Natale) potrebbe davvero saltare. Ed era peraltro già nel mirino della protesta dei tifosi che avrebbero impedito lo svolgimento della partita se non fosse arrivata una svolta a livello societario. E proprio oggi è un giorno importante per capire quale sarà il futuro del Pisa: nelle scorse ore, Giuseppe Corrado ha infatti presentato l’ultima ed irrevocabile offerta per l’acquisto del 100% delle quote societarie in mano adesso a Carrara Holding, il gruppo della famiglia Petroni. Petroni che ha tempo fino alle 22 per rispondere alla proposta di Magico srl: si capirà quindi in serata cosa ne sarà del club. O cessione o fallimento, le due strade del futuro del Pisa sono queste. Perché entro pochi giorni andrebbero trovati quasi 2 milioni di euro (circa 1,75 per l’esattezza) per ricapitalizzare il club e arriveranno anche 3/4 punti di penalizzazione per la squadra di Gattuso per il mancato pagamento dei contributi e degli stipendi arretrati. Insomma, un vero e proprio incubo.

Ma non è finita, perché i problemi per Gattuso adesso sono anche in campo. Tra squalificati ed infortunati, i giocatori a disposizione per la gara contro lo Spezia di sabato prossimo sarebbero appena 11. Il minimo indispensabile. Una situazione difficilissima, ai limiti del surreale e dell’assurdo. Il caos del Pisa non sembra risolversi, anzi. La luce staccata all’Arena Garibaldi aggiunge un altro, incredibile capitolo ad una vicenda infinita. E proprio nel giorno in cui Petroni è chiamato a dare una risposta all’offerta di Corrado per dare un futuro migliore a giocatori, staff e tifosi. Tutti in attesa.

Aggiornamento - Secondo le ultime indiscrezioni è avvenuto il pagamento delle bollette della luce, di circa 4mila euro. Ergo: luce fu. Finalmente. Almeno allo stadio. In attesa di quella più importante relativa al futuro della società.