30 dicembre 2016

Novara, Boscaglia: "Che fatica! Bravi a reagire"

print-icon
boscaglia_novara_lapresse

Roberto Boscaglia, allenatore del Novara (La Presse)

Il Novara vince 2-1 l'ultima gara del 2016 e va così alla sosta a 28 punti. Così l'allenatore dei piemontesi nel post gara: "Abbiamo cominciato davvero male, poi la punzione ci ha scosso. Bravissimi i miei calciatori a contentere il Carpi - la migliore squadra in assoluto fuori casa"

Due gol e tre punti nell’ultima gara del 2016 del Novara, vittoriosa sul campo di casa contro il Carpi di Castori. I piemontesi subiscono il gol di Lasagna al 22’ ma riescono a reagire ed a rimontare grazie a Galabinov e Sansone già nel primo tempo. Nella ripresa il risultato non cambia e la formazione di Boscaglia riesce così a salire a quota 28 punti prima dello stop. Soddisfatto per la reazione e l’atteggiamento dei suoi ragazzi l’allenatore: "Duranti i primi 20 minuti eravamo rimasti a Chiavari credo - ha detto ai microfoni di Sky Sport nel post partita - abbiamo fatto poco di quello che avevamo preparato soprattutto perché il Carpi veniva a prenderci alto, ripartivano in continuazione sulla loro fascia sinistra dove hanno fatto delle cose incredibili. Poi però abbiamo cambiato marcia e si è visto. In fase di non possesso abbiamo modificato qualcosa perché volevo che Faragò tornasse per dare copertura su Di Gaudio e da lì la partita è cambiata. Siamo stati bravi anche a capitalizzare due punizioni con due giocate veramente straordinarie e poi il match lo abbiamo tenuto bene".

"Anche quando loro sono ripartiti abbiamo sofferto ma oggi abbiamo giocato contro la squadra migliore in assoluto fuori casa, i numeri parlano chiaro; la formazione di Castori è tosta, fisica, con un contropiede micidiale e giocatori importantissimi davanti. Oggi è stato complicato, abbiamo vinto anche con merito però la vittoria è stata difficile. Dobbiamo essere onesti e dire che se non ci fosse capitato l'episodio della punizione forse saremmo rimasti imbambolati fino alla fine; invece la cosa ci ha scosso e ci ha fatto capire che potevamo fare una partita così come l’avevamo preparata e studiata. Naturalmente quando incontri una squadra del genere e vai anche in svantaggio diventa veramente dura. Siamo stati bravi e fortunati a trovare subito il pareggio, poi il resto del match è stato equilibrato e deciso da un'altra grande perla di Sansone. Poi però per arginare il Carpi bisogna essere molto bravi e noi siamo stati concreti perché non abbiamo quasi più permesso loro di tirare. È vero che non abbiamo costruito nemmeno noi grandissime occasioni ma era davvero difficile, quindi voglio dire ai miei ragazzi che sono stati bravissimi".