30 dicembre 2016

Trapani, Calori: "Buon atteggiamento, servono gol"

print-icon
Calori_lapresse

Alessandro Calori, allenatore del Trapani (La Presse)

In conferenza stampa dopo la gara l'allenatore ha sottolineato le buone cose mostrate dai suoi calciatori: "Ottima prestazione, abbiamo concesso poco in difesa e l’atteggiamento della squadra deve essere costante, però ho visto lo spirito di sacrificio che era mancato nelle partite scorse"

Il Trapani torna a fare punti sul campo di casa e strappa uno 0-0 al Brescia di Cristian Brocchi. Non è arrivata la vittoria che in Sicilia attendono da tempo ma i granata sono riusciti a muovere la classifica (ora si trovano a 13 punti) e ad avvicinare seppur di poco la Ternana penultima. Secondo punto conquistato dal Alessandro Calori, che nel post partita ha parlato così in sala stampa di fronte ai giornalisti presenti: "Oggi la squadra ha fatto un’ottima prestazione, abbiamo concesso poco in difesa e io non so se quel gol era irregolare ma a me sembrava che fosse valido. L’atteggiamento della squadra deve essere costante, però oggi c’è stato spirito di sacrificio e sono felice perché è questo quello che era mancato nelle partite scorse".

"I giocatori portavano troppo la palla? Sì, sono pienamente d’accordo su questo. Così facendo non si dà tempo ai centrocampisti di salire e questa è un’osservazione giusta perché bisogna eliminare la giocata individuale. E’ vero anche che ancora una volta sono mancati gli attaccanti e per fortuna la finestra di mercato cade a pennello. Qualcosa si muoverà di certo a gennaio e lavoreremo anche per l’attacco. Le mie parole in conferenza stampa evidentemente sono servite, stiamo lavorando per utilizzare meglio i nostri centrocampisti e dobbiamo trovare i tempi d’inserimento e la cattiveria per fare gol. Canotto? Aveva i crampi, ma Balasa non è entrato poi così male. Ho visto i miei ragazzi aggressivi, sul pezzo, ordinati. Indubbiamente facciamo fatica a buttarla dentro, manca quella cattiveria che ti porta a fare gol e a non mollare mai ma credo che la strada da seguire sia questa. Certamente si può ancora migliorare, non era questa la partita che doveva darmi risposte più o meno particolari; a mio avviso l'atteggiamento deve essere sempre quello di chi non vuole mollare e questa sera a differenza di altre volte l'ho visto".