13 febbraio 2017

Perugia-Gnahoré, ricorso Ternana sul tesseramento

print-icon
Ternana - Perugia

Uno scontro di gioco durante il derby Ternana-Perugia (Getty)

Il derby non è ancora finito. Sul campo sì, l'ha deciso Nicastro. Ma ora la squadra di Gautieri farà ricorso per il tesseramento del centrocampista. Tre trasferimenti sono concessi - come quelli dell'ex Carpi - ma si può giocare soltanto in due squadre differenti. E i biancorossi si difenderanno...

Sconfitta e critiche, la Ternana perde il derby col Perugia e resta penultima. Momento difficile, complesso. Con la squadra di Gautieri intrisa di problemi: prima il gol di tacco di Nicastro a condannare la Ternana, poi la contestazione dei suoi stessi tifosi. Clima teso. Tuttavia, potrebbero esserci delle novità riguardo il risultato della partita: la società rossoverde infatti, sconfitta sul campo con un gol di Nicastro, ha preannunciato ricorso per l'omologazione del risultato della gara (0-1 per il Perugia). Il motivo è legato alla presenza tra i biancorossi del centrocampista Eddy Gnahoré. "Ovvero?" vi starete chiedendo. Ecco la spiegazione. 

Il motivo - Secondo la Ternana il tesseramento del classe '93 non sarebbe affatto regolare, il club vorrebbe capire se potesse realmente prendere parte alla partita. Gnahoré, infatti, era stato tesserato dal Carpi, rientrando poi al Napoli (proprietario del suo cartellino), salvo poi passare in prestito al Crotone. Un lungo giro fino al Perugia. Secondo la Ternana il giocatore avrebbe "esaurito" i possibili trasferimenti consentiti nel corso della stagione. Questo l'articolo 95 delle NOIF: "Nella stessa stagione sportiva un calciatore professionista può tesserarsi, sia a titolo definitivo che a titolo temporaneo, per un massimo di tre diverse società appartenenti alle Leghe, ma potrà giocare in gare ufficiali di prima squadra solo per due delle suddette società". Abbastanza chiaro. Quindi? Qualora la posizione di Gnahoré non fosse regolare, la Ternana vincerebbe la partita a tavolino, una situazione simile a quella verificatasi a inizio stagione in Pescara-Sassuolo con il 'caso Ragusa'. Adesso toccherà a chi di dovere decidere sul ricorso, il derby tra Ternana e Perugia non è ancora terminato.

La posizione del Perugia - Ovviamente la squadra di Bucchi non ci sta, si difenderà coi denti. Il Perugia afferma - riguardo il trasferimento - che se il prestito dalla squadra di appartenenza è stato effettuato il giorno stesso, non si conta il passaggio dalla squadra proprietaria del cartellino. Gnahorè infatti, dopo il termine del prestito a Carpi e quindi il rientro a Napoli (squadra proprietaria del cartellino), nell'ultimo giorno del mercato invernale era passato al Crotone per poi passare, nello stesso giorno (ovvero quello del ritorno a Napoli e del tesseramento col Crotone), al Perugia. Tre trasferimenti quindi. Ora la decisione

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky