28 febbraio 2017

Bucchi: "Gran Perugia". Goretti: "Serve rispetto"

print-icon
Cristian Bucchi - Perugia

Cristian Bucchi, allenatore del Perugia (Lapresse)

 Così l'allenatore biancorosso su Sky Sport: "Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra". Goretti: "Mai parlato di arbitri, ma serve rispetto!"

Bella  partita del Perugia, 1-1 contro il Frosinone primo in classifica. Apre un gol di Kragl, chiude Nicastro. Al "Curi" finisce in parità, ma attraverso i microfoni di Sky Sport Roberto Goretti se la prende con le decisioni arbitrali. Questo il suo commento dopo il pareggio col Frosinone.

Goretti: "Serve rispetto!" - Il suo sfogo: "Voglio parlare di questa partita e della situazione che viviamo, complimenti ai nostri ragazzi e all'allenatore. Da quando siamo tornati in B il Perugia non ha mai protestato nei confronti degli arbitri, ma visto che abbiamo 10mila spettatori di media penso ci sia bisogno di rispetto. Oggi è la quinta partita di fila in cui non viene dato un rigore, nessuno ha mai protestato. Ma ci vuole rispetto, la società si comporta sempre in maniera esemplare. Il gol regolare non concesso, le ammonizioni e il resto diventano pesanti. Evidenti. E' stata una bella partita, questo sicuramente, ma ci tenevo a dire queste cose".

Brighi: "Siamo poco concreti" - Questo il commento dell'ex centrocampista del Sassuolo: "Abbiamo tenuto testa alla capolista, di positivo c'è quello che abbiamo espresso in campo, siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio e ci teniamo stretto il pari. Non siamo lassù per qualche demerito, sicuramente. La squadra è forte e in ogni campo abbiamo dimostrato di poter giocare contro tutti. Qualcosa ci manca, quello sì. Forse ci è mancato lo spunto, l'aggrapparci a qualche risultato. A volte siamo belli ma poco concreti, è quello che ci manca".

Bucchi: "Abbiamo dimostrato di essere grandi" - Sorridente, contentissimo. Ai microfoni di Sky Sport Bucchi si presenta così. Le sue parole: "I miei ragazzi hanno dimostrato di essere una grande squadra, abbiamo dimostrato una grande prova di forza. Potevano tagliarci le gambe con quel gol di Kragl, ma a parte i primi 10 minuti non abbiamo mai mollato, anzi, avremmo meritato di vincere. C'è rammarico sì, ma resta una grande prestazione. La squadra sta bene, sia mentalmente che fisicamente. I ragazzi hanno accettato i duelli con grande forza e tenuta atletica. Spal e Frosinone vengono da risultati importanti e tanti punti, sono in fase di grande ascesa ed è difficile fare un pronostico, hanno le qualità di giocarsela fino alla fine".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky