28 febbraio 2017

Frosinone, Marino: "Dobbiamo essere più cinici"

print-icon
Pasquale Marino - Frosinone

Pasquale Marino, allenatore del Frosinone (Lapresse)

Pareggio in trasferta ma i giallazzurri restano primi, questo il commento dell'allenatore su Sky Sport: "Abbiamo fatto una buona partita, sono contento, c'erano giocatori che hanno giocato poco nell'ultimo periodo"

Stavolta niente tre punti, il Frosinone pareggia in trasferta contro il Perugia: è 1-1, al gol di Kragl dalla distanza risponde la rete di Nicastro. Questo il commento di Marino su Sky Sport.

"Dobbiamo essere più cinici" - "Abbiamo fatto bene la prima parte di partita, abbiamo avuto diverse opportunità per passare in vantaggio e ci siamo andati. Poi c'è stato il ritorno del Perugia, pericoloso su calci piazzati e altre situazioni. Abbiamo fatto una buona partita però, sono contento, c'erano giocatori che hanno giocato poco nell'ultimo periodo. Abbiamo dovuto fare cambi forzati, siamo andati in difficoltà per questo ma c'è stata una buona prestazione. Dovevamo essere più cinici, abbiamo avuto diverse opportunità e il nostro punto è meritato, al di là dei pianti di Goretti, come se avessimo rubato chissà che cosa. Secondo me è un punto meritato". Sugli arbitri: "Ognuno guarda in casa sua ovviamente, bisogna valutare bene certe decisioni.Dobbiamo essere più cinici, lo ripeto. Spesso non abbiamo accompagnato l'azione, ma la strada è giusta, concediamo poco e va bene così".

Fiammozzi: "C'è amarezza" - Questo il commento di Riccardo Fiammozzi in zona mista dopo la partita: "Sicuramente c’è un po’ di amarezza per il risultato, abbiamo fatto un ottimo primo tempo, poi siamo calati dal punto di vista del gioco concedendo spazi agli avversari. E’ un peccato prendere gol su palla inattiva ma la strada è quella giusta e lo sappiamo, per fortuna c’è subito un’altra partita lunedì per potersi rifare. C’è rammarico anche sull’occasione di Mokulu perché il nostro unico difetto è quello di non saper chiudere le partite, il Perugia è un' ottima squadra, è un buon punto, andiamo avanti". Sulla pressione della Spal: "Sì ma non ci fa male, siamo consapevoli delle nostre forze, facciamo il nostro campionato. 5 punti in queste ultime partite? Io penso sempre al bottino pieno e potevo aspettarne anche di più". Sul Cittadella, prossimo impegno in programma sabato: "Sarà una partita difficilissima, l’affronteremo col massimo della forza. Se sono in crescita? E’ una mia sensazione, venivo da un periodo in cui giocavo poco, ma la prestazione della squadra è più importante".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky