03 marzo 2017

Bari, Colantuono: "Guai a distrarci. Brienza..."

print-icon
Stefano Colantuono - Bari

Stefano Colantuono, allenatore del Bari (Getty)

I biancorossi di scena a Chiavari contro l'Entella di Breda, questo il commento di Colantuono in sala stampa: "Un altro colpaccio in trasferta sarebbe la ciliegina sulla torta ma sarà una partita molto complicata"

43 punti, quinto posto e formato playoff. Il Bari di Colantuono corre veloce e non si ferma. Dopo la vittoria col Brescia al San Nicola, ora la Virtus Entella in trasferta. Partita ostica contro una squadra in grande forma, a 39 punti e in lotta per un posto tra le prime otto. Colantuono non vuole "cali di tensione". L'obiettivo è non distrarsi, continuare a lottare. Il sogno Serie A è sempre vivo e viene coltivato partita per partita, un traguardo che segnerebbe la stagione dei biancorossi. Queste le parole di Colantuono in sala stampa. 

"Guai a distrarci" - "Un altro colpaccio in trasferta sarebbe la ciliegina sulla torta ma sarà una partita complicata. Non possiamo permetterci cali di tensione, la classifica è migliorata ma possiamo fare di più. La quinta posizione va bene ma se si può migliorare, dobbiamo cercare di farlo vincendo il più possibile". Sull'Entella e Caputo: ""Ha un potenziale offensivo notevole - spiega Colantuono in conferenza stampa - in casa ha vinto tanto, noi dovremo essere bravi a fronteggiare qualsiasi difficoltà". Poi c'è Ciccio Caputo, ex attaccante del Bari: "È un giocatore straordinario, tra i migliori della categoria. Per lui parlano le prestazioni ed i numeri".

"San Nicola? Vogliamo riempirlo" - Continua Colantuono: "Sapevo che i nuovi potevano darci molto - rivela l'allenatore - soprattutto gli attaccanti. In zona gol hanno risolto i problemi. Prima del giro di boa, Maniero ha avuto qualche intoppo, Monachello non l'ho mai avuto e c'era De Luca che aveva intenzione di andar via". L'obiettivo è migliorare: "Vorrei maggior fluidità nella trasmissione di palla in mezzo al campo. So che non è facile averla in B però dobbiamo provarci". Ora il campo sintetico, contro l'Entella a Chiavari: "Si tratta della trasferta più dura del nostro 2017 e ho ancora qualche dubbio: Brienza ha il collo bloccato, valuterò attentamente le sue condizioni. Macek potrebbe rientrare mentre Floro Flores partirà dall'inizio". Sulla tifoseria: "Riempire il San Nicola è uno degli obiettivi per cui ho accettato di venire a Bari. Ancora non abbiamo visto nulla, nonostante le quasi 23mila presenze della scorsa gara. Soprattutto fuori casa, i nostri tifosi sono incredibili".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky