05 marzo 2017

Benevento, pari con la Salernitana. Il Verona va

print-icon
zaccagni_verona_lapresse

Zaccagni esulta dopo aver portato in vantaggio l'Hellas Verona contro il Brescia (La Presse)

Zaccagni consegna al Verona i tre punti che permettono alla sua squadra di raggiungere la Spal e il Frosinone - impegnato domani col Cittadella. Brescia ko, Brocchi contestato ma confermato. Subito dietro ai gialloblù, la squadra di Baroni trova il pareggio nel finale

In attesa della gara tra Frosinone e Cittadella, il Verona di Fabio Pecchia si riprende la testa della classifica. La vittoria contro il Brescia consegna tre punti alla squadra gialloblù, che permettono così a Pazzini e compagni di salire a quota 52. Contestato dai suoi tifosi (ma confermato dalla società) Cristian Brocchi, che con la sua formazione rimane in una posizione difficile di classifica in attesa di affrontare nel prossimo turno la Salernitana. Impegnata quest'oggi anche la squadra di Bollini; nella complicata trasferta di Benevento i granata sono riusciti a fermare sul pareggio la quarta della classe. Decidono due calci di rigore, al primo segnato da Coda al 34’ ha risposto nella ripresa Ceravolo.

Brescia-Hellas Verona 0-1
35’ Zaccagni (HV)

Al Rigamonti decide un gol di Zaccagni al 36', con la squadra ospite che più volte nel corso dei novanta minuti è andata anche vicina al raddoppio. L'allenatore dei veronesi decide di schierare un 4-3-3, dall'altra parte Brocchi risponde con uno allineamento simile; proprio la squadra di casa riesce a costruire la prima occasione pericolosa: a provarci è Caracciolo, che al 4' cerca di arrivare sul cross dalla sinistra di Sbrissa senza riuscire però a preoccupare Nicolas. Con il passare dei minuti il ritmo si alza e le due squadre si chiudono cercando poi gli spazi giusti per ripartire: ci prova anche Mauri (con un pallonetto), intorno alla mezz'ora poi inizia venire fuori la squadra ospite. Bessa impegna Minelli dopo avere ricevuto il pallone da Zaccagni, quest'ultimo poi riesce a segnare in mischia dopo aver ricevuto la palla in seguito a una punizione battuta da Romulo.

Sotto nel risultato e in difficoltà dal punto di vista del gioco, il Brescia si scopre e rischia anche di subire la seconda rete quando permette ancora a Bessa di entrare in area. La reazione arriva con un tiro al volo di Bonazzoli - che però è alto. Brocchi tenta il tutto per tutto rendendo più offensiva la sua formazione, i biancazzurri provano lo sforzo massimo nel finale di gara per raggiungere il pareggio ma alla fine l’1-1 non arriva. La squadra lombarda perde così la sesta partita nelle otto disputate nel 2017 e l’allenatore viene contestato dal suo pubblico. Il Brescia che resta così fermo a quota 31 punti in classifica, mentre la società conferma di voler continuare senza alcun cambio in panchina. Torna invece a vincere anche fuori casa l’Hellas (dopo il successo al Bentegodi contro la Ternana della scorsa settimana) e a conquistare tre punti che, in attesa del match del Frosinone, gli permettono di agganciare la Spal e la squadra di Marino. Nel prossimo turno i ragazzi di Pecchia affronteranno l’Ascoli.

Benevento-Salernitana 1-1
34’ rig. Coda (S), 88’ rig. Ceravolo (B)

Finisce invece in pareggio l'altra sfida di giornata, che vedeva coinvolto il Benevento quarto (subito sotto il terzetto in testa) contro la Salernitana - alla ricerca di punti per allontanarsi dalle zone calde della classifica. Al Vigorito la squadra di casa comincia meglio colpendo un palo al 9’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: è Camporese a sfiorare il il gol in un inizio di partita dai ritmi molto alti, con le due squadre che provano subito a buttarsi in avanti. Tentativo anche di Coda, rispondono Ceravolo e Cissé. Intorno alla mezz’ora, poi, l’intensità cala e la Salernitana riesce a passare in vantaggio su rigore: dagli undici metri segna Coda ma poco dopo la formazione di Bollini rimane in dieci per l'espulsione di Odjer; gli avversari provano così a sfruttare la superiorità numerica in un primo tempo in cui le emozioni non mancano.

Nella ripresa iniziano ad esserci i primi cambi, con il Benevento di Baroni che spinge alla ricerca del pareggio. Al 68’ il gol dei giallorossi arriva con Ciciretti ma l'arbitro annulla per una deviazione di Ceravolo in fuorigioco. Dopo un buon destro di Sprocati che impensierisce Cragno, un altro rigore permette al Benevento di pareggiare la gara. Sul dischetto va Ceravolo che non fallisce e porta il risultato in partità. Un risultato che non cambia più nei pochi minuti che restano prima del fischio finale, il punto conquistato permette alla Salernitana di salire a quota 33 e al Benevento (ora a 47 punti) di non perdere troppo terreno dalle prime.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky