03 aprile 2017

Trapani, Calori: "Fatica e sudore, pronti a tutto"

print-icon
calori_trapanicalcio.it

Alessandro Calori, allenatore del Trapani (trapanicalcio.it)

"Abbiamo il dovere di continuare a premere sull'acceleratore per non interrompere la nostra rincorsa - ha detto l’allenatore - bisogna dare tutto sino all'ultimo secondo dell'ultima gara. Abbiamo cinque scontri diretti, Vicenza squadra rognosa, abituata a lottare per la salvezza"

La corsa alla salvezza del Trapani si è momentaneamente interrotta nella gara giocata e persa contro l’Hellas Verona, ma i ragazzi di Alessandro Calori non vogliono arrendersi. Nel turno infrasettimanale i granata affronteranno il Vicenza in uno scontro diretto che potrebbe rivelarsi fondamentale per le sorti della salvezza. Così, alla vigilia della sfida, l’allenatore della squadra siciliana ha presentato il match in conferenza stampa.

Sul momento -
"Non possiamo essere contrariati più di tanto dopo aver preso sei punti nel trittico terribile contro Bari, Benevento e Verona - ha detto Calori - siamo scesi in campo per prenderne nove, poi naturalmente bisogna riconoscere il valore dell'avversario e accettare il responso del campo. Le sconfitte non fanno mai piacere ma il fatto che sia trapelato del malumore è un segno importante, significa che non ci accontentiamo. Avrebbe poco senso, tuttavia, continuare a guardare a quello che è stato, al passato; dobbiamo pensare alla gara di domani contro il Vicenza. Affronteremo un avversario non semplice, quella biancorossa è una squadra di categoria, rognosa, abituata a lottare per la salvezza".

Sugli obiettivi -
"Il Trapani deve ricaricare le pile in fretta, ci stiamo preparando nel poco tempo che abbiamo ma questo è un fattore che vale anche per i nostri avversari. Probabilmente bisognerà fare qualche rotazione in vista delle gare successive ma comunque vedo la squadra carica, con la voglia di riscattare la sconfitta col Verona. La determinazione non deve venire meno per non sprecare quanto fatto precedentemente. Abbiamo il dovere di continuare a premere sull'acceleratore per non interrompere la nostra rincorsa. Mancano nove partite e bisogna dare tutto sino all'ultimo secondo dell'ultima gara. Il nostro campionato è questo, fatica e sudore".

Fondamentale l’approccio -
"Abbiamo la possibilità di migliorare ancora, le nostre possibilità di crescita non si sono esaurite. Per esempio, possiamo e dobbiamo adattarci al tipo di gara che ci capita davanti di volta in volta; il Trapani deve essere pronto a tutto, la mentalità giusta è quella di chi cerca di vincere ovunque pur mantenendo alta l'attenzione in modo da non perdere. Non possiamo avere l'approccio avuto a Terni che ci è costato la gara, da qui alla fine abbiamo diversi scontri diretti e non possiamo commettere passi falsi. Vanificare quanto fatto sino a questo momento sarebbe un enorme peccato, la salvezza si conquista rimanendo sempre sul pezzo".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky