25 aprile 2017

A Luppi risponde Dezi: 1-1 tra Perugia e Verona

print-icon

Bella gara al Curi tra Perugia e Hellas Verona: apre Luppi, risponde Dezi dopo appena un minuto. Gialloblù secondi in classifica a +1 sul Frosinone. Una doppietta di Lasagna regala al Carpi il successo sul Trapani nell'altro posticipo della 38a giornata

PERUGIA-HELLAS VERONA: 1-1
54’ Luppi (HV), 55’ Dezi (P)

Un successo per consolidare la propria posizione nella corsa playoff e bissare la vittoria esterna contro il Novara, tre punti per provare a confermare il secondo posto (che vorrebbe dire promozione diretta in Serie A) solitario in classifica: sfida ad alta quota quella del Curi tra Perugia e Hellas Verona. Bucchi dà una maglia da titolare a Dezi, autore del gol che è valso il successo contro il Novara, insieme a lui a centrocampo Gnahorè e Brighi; davanti a Bignoli linea difensiva a quattro composta da destra a sinistra da Del Prete, Mancini, Belmonte e Di Chiara; in attacco invece, spazio a Mustacchio, Forte e Terrani. Hellas Verona a trazione offensiva con Romulo schierato terzino destro, al suo fianco Boldor, Bianchetti e Suprayen, tanta qualità a centrocampo con Bessa e Valoti ai fianchi di Zuculini, in attacco con Luppi e Pazzini spazio al giovane Fares.

A Luppi risponde Dezi: botta e risposta al Curi

Partita a ritmi alti, soprattutto per merito del Perugia. La squadra di casa parte forte, si dimostra subito aggressiva e mette in difficoltà il Verona: al 24' Mustacchio sfiora il gol in diagonale, al 32' è il turno di Dezi a mettere i brividi a Nicolas. E' il momento di maggiore pressione del Perugia: al 33’ Nicolas è provvidenziale sul tiro di Forte, tre minuti dopo per poco il portiere della formazione gialloblù non si fa sorprendere sul retropassaggio di Boldor. Altro brivido per il Verona. Che proprio nel primo minuto di recupero ha una grandissima occasione da rete con Pazzini: bellissimo spunto sulla destra di Romulo, palla arretrata, ma il Pazzo svirgola clamorosamente la conclusione. A inizio ripresa, un nuovo lampo dell’Hellas Verona: Valoti approfitta di un retropassaggio sbagliato di Dezi, calcia a colpo sicuro a tu per tu con Brignoli, palla che sbatte contro il palo, con Luppi che è il più lesto di tutti ad appoggiare in rete. Hellas in vantaggio al 54'. Gioia gialloblù che però dura solo un minuto: cross di Di Chiara, Dezi conferma di avere il piede 'caldo' (seconda rete consecutiva in campionato) e si fa subito perdonare dall'errore precedente, 1-1 al Curi. Risultato che sarà anche quello finale. Un punto che alla fine accontenta un po' tutti: Verona secondo a +1 sul Frosinone, Perugia che avvicina ancora di più la partecipazione ai prossimi playoff.

CARPI-TRAPANI: 2-1
23’ Lasagna (C), 41’ Lasagna (C), 48’ Coronado (T)

Obiettivi diversi, ma punti in palio che 'pesano' per entrambe le squadre. Il Carpi chiamato a cancellare la disfatta contro il Cittadella per compiere un importante passo in avanti in zona playoff dopo le sconfitte di Entella, Spezia, Benevento e il pareggio della Salernitana, Trapani per continuare ad alimentare quel sogno salvezza, impensabile fino a qualche settimana fa, e che adesso invece è alla portata della squadra di Calori. Assenti per squalifica Struna e Gagliolo, Castori manda in campo Belec, Sabbione, Romagnoli, Poli e Letizia, a centrocampo Jelenic e Di Gaudio sugli esterni, centrali Lollo e Bianco, in attacco Mbakogu e Lasagna. Nel Trapani davanti a Pigliacelli linea a quattro con Casasola, Pagliarulo, Legittimo e Visconti, chiavi del centrocampo affidate a Colombatto, con Maracchi e Barillà ai suoi fianchi, in avanti Nizzetto, Coronado e Jallow. Solo panchina per Citro.  

Doppio Lasagna, Coronado non basta al Trapani

Gara intensa fin dai primi minuti, con entrambe le squadre che provano a prendere in mano il pallino del gioco. Il Carpi crea alcune potenziali occasioni su situazioni da calcio d’angolo, il Trapani non rinuncia a ripartire provando a fare male con i suoi uomini offensivi. Al 23’ però è Lasagna a rompere l’equilibrio del match: ripartenza veloce del Carpi, con l’attaccante biancorosso – ben servito da Mbakogu – che è freddo a battere Pigliacelli. Trapani che sfiora la rete con una bellissima punizione di Coronado fuori di poco, ma la squadra di Calori al 41’ subisce la rete del due a zero: Lasagna è lesto a sfruttare una situazione a lui favorevole, tiro perfetto e doppietta personale. Al terzo minuto della ripresa il Trapani trova la rete del 2-1 con Coronado: conclusione dalla lunga distanza che sorprende Belec. Momometo positivo per i siciliani, con Citro che al 60’ (subentrato pochi minuti prima al posto di Jallow) sfiora il pareggio. Trapani che trova maggiori spazi rispetto al primo tempo e sempre con Coronado e Citro si rende due volte pericoloso. Alla fine, però, il sorriso è solo per il Carpi che compie un importantissimo passo in avanti in chiave playoff: squadra di Castori che adesso si porta a quota 54 punti in classifica.

Carpi-Trapani 2-1

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky