27 aprile 2017

Spal, Semplici: "Serie A? Non in questo turno"

print-icon
Semplici, Spal

Semplici, Spal (Lapresse)

L’allenatore biancazzurro allontana i festeggiamenti: "Purtroppo non sarà questo il turno decisivo, anche se spero di sbagliarmi. Spezia squadra con grandi valori". Difficile il recupero di Schiattarella, torna disponibile invece Floccari

Una Serie A mai così vicina, traguardo che potrebbe essere tagliato già nel prossimo turno. "Se ho comprato una calcolatrice? No, io non faccio calcoli, anche perché so che purtroppo non sarà questo il turno decisivo. Questa ovviamente è una mia sensazione, mi auguro di sbagliarmi. Non penso ai festeggiamenti, ma penso solo a mettere in campo la squadra migliore: servirà una prestazione di rilievo per fare un risultato importante contro lo Spezia", parla così Leonardo Semplici a due giorni dalla sfida tra Spezia e Spal che potrebbe, in caso di successo della sua squadra abbinato ad una serie di risultati favorevoli dagli altri campi, regalare alla formazione biancazzurra la promozione in Serie A.

Torna Floccari

"Schiattarella non sappiamo se lo recupereremo, sicuramente è la situazione che preoccupa di più, Floccari invece dovrebbe rientrare, oggi sarebbe tra i conocabili, così come Vicari, oltre a Bonifazi che ha scontato la squalifica. Rispetto a martedì cambierò qualcosa, contro il Cittadella eravamo in emergenza in diversi ruoli. Sabato ci aspetta una partita di grande difficoltà contro una squadra forte che per la rosa che ha potrebbe benissimo essere al nostro posto in classifica: bisognerà scendere in campo con attenzione e rispetto perché affronteremo una squadra con grandi valori", ha proseguito l’allenatore della Spal.

"Scendere in campo con serenità e consapevolezza"

Nel corso della conferenza stampa che precede la sfida con lo Spezia, Leonardo Semplici ha analizzato il momento attraversato dalla sua squadra: “Ultimamente abbiamo sofferto un po’ troppo per quello che sono i nostri standard e questo è dovuto a vari aspetti: mentale, fisico e anche perché siamo stati in emergenza. Pressione? E’ normale che ci sia nei ragazzi, ma loro devono scendere in campo il più serenamente possibile, affrontando l’avversario con rispetto ma allo stesso tempo con consapevolezza: noi stiamo provando a fare qualcosa di eccezionale, se siamo qui è perché ce lo siamo meritato, perché lo abbiamo cercato e voluto. Ora dobbiamo arrivare fino in fondo e centrare il traguardo", ha concluso l’allenatore della Spal.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky