28 aprile 2017

Serie B, Cesena. Camplone: "Mentalità e gioco ok, continuiamo così"

print-icon
Cesena, Camplone

Andrea Camplone, allenatore del Cesena (fonte Twitter Cesena)

L'allenatore bianconero alla vigilia della sfida contro il Cittadella: "Stiamo bene e dobbiamo continuare così. Il Cittadella è in crescita, non sarà una partita facile. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia"

Sei risultati utili consecutivi e cinque punti di margine sulla zona play-out. Il Cesena sta costruendo la propria salvezza in queste ultime settimane ed ora è a caccia di quei punti che permetterebbero ai bianconeri di assicurarsi la permanenza in Serie B dopo una stagione difficile.

Contro il Benevento è arrivata una fantastica vittoria per 4-1, ora il Cesena è atteso dall’impegnativa trasferta sul campo del Cittadella. Una partita che Camplone vuole vincere, sfruttando l’inerzia positiva del momento. "Contro il Benevento siamo stati bravi a soffrire nel primo tempo e a reagire nella ripresa chiudendo di fatto la partita nel giro di 20 minuti – ha dichiarato l’allenatore in conferenza stampa - Fisicamente stiamo bene, dobbiamo continuare su questa falsa riga sia per quanto riguarda l’atteggiamento che per il gioco mostrato. Il Cittadella è una squadra simile al Benevento: molto brava nel fraseggio e in grado di attuare un buon calcio. Ricordo che nella partita d’andata sono riusciti a metterci in difficoltà creando densità in zona palla; non sarà facile, è un avversario da affrontare con le dovute contromisure".

"Non dobbiamo abbassare la guardia"

Così come il Cesena, anche il Cittadella sta ottenendo ultimamente dei buoni risultati nonostante le ultime due sconfitte in trasferta ed è in piena zona play-off. Sarà quindi una sfida tra due formazioni in forma: "Il Cittadella è una squadra in netta ripresa dopo aver attraversato un periodo di crisi. Mi aspetto una partita giocata a viso aperto tra due formazioni che lottano per centrare i propri obiettivi". Nonostante la classifica sorrida ora al Cesena, Camplone non vuole cali di concentrazione: "Assolutamente non possiamo abbassare la guardia perché ancora non abbiamo fatto nulla. Come noi, anche le squadre dietro fanno punti e considerando che il nostro calendario è tutt’altro che facile, dobbiamo sfruttare il momento positivo e tentare di chiudere il discorso salvezza il prima possibile". Sulla formazione: "Con il rientro di Rigione, Donkor e Kone l’infermeria si è svuotata quasi totalmente, dopo tanto tempo finalmente abbiamo abbondanza in ogni reparto".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky