04 maggio 2017

Perugia, Bucchi: "Artefici del nostro destino, servono 3 vittorie"

print-icon
Christian Bucchi - Perugia

Christian Bucchi, allenatore del Perugia (Lapresse)

Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore biancorosso ha parlato così della prossima sfida: "Ho una carica fortissima. Sto vivendo con gioia questo momento, il fatto che tutto il nostro futuro dipenda da noi ci inorgoglisce e nello stesso tempo ci carica di responsabilità"

Il Perugia sogna in grande e punta la Serie A tramite playoff. 60 punti, 4 posto e un obiettivo da portare avanti: "Siamo artefici del nostro destino e tutto dipende da noi. Questo ci inorgoglisce e ci carica di responsabilità". Queste le parole di Bucchi in sala stampa.

"Con lo Spezia giocheremo all'attacco"

“Belmonte e Fazzi probabilmente non ci saranno. Tutti gli altri sono convocati. Se saranno disponibili o meno vedremo dopo la seduta di domani. Abbiamo il dovere di chiudere al meglio questo campionato e chi giocherà darà il massimo, spinto sicuramente da un grandissimo pubblico di cui avremo bisogno”. Tensione? No, entusiasmo: “Oggi ho una carica fortissima. Sto vivendo con gioia questo momento, il fatto che tutto dipenda da noi ci inorgoglisce e nello stesso tempo ci carica di responsabilità. L’unico modo per garantirci i playoff è fare nove punti. Giocheremo per vincere e questa sarà la nostra mentalità”. Qualche allenatore di Coverciano ha visitato il Perugia in settimana: “Per noi è motivo di orgoglio che queste visite abbiano avuto come obbiettivo il Perugia. Pensare che una realtà di B abbia attirato l’attenzione è davvero bello. È stata occasione di confronto di idee, utile perchè altrimenti il copia e incolla andrebbe bene ovunque. Io ho riportato il mio pensiero, partendo dalle tante idee nate lì a Coverciano. Oggi trovo gioia in questo ruolo, è adatto al mio modo di pensare”

"Tre gare difficili"

“Da giovane una delle mie migliori qualità era non soffrire le tensioni. Oggi ho lo stesso entusiasmo di venti anni fa. Per me è meglio giocarsela male che non giocarsela proprio. Perchè giocarsi i playoff vuol dire serie A. Sono tre partite difficili, un grande campionato può non bastare. Dobbiamo vincere con serenità e gioia, la preoccupazione fa parte di chi sa di non aver fatto le cose per bene”. Nessun indizio di formazione: “Monaco e Mancini si sono riallenati in gruppo. Dobbiamo valutarne le risposte. A sinistra utilizzeremo la fantasia, che è la nostra alternativa”. Goretti e Pizzimenti rinnovano: “Sono contento perchè questa società, sotto la gestione Santopadre, ha regalato tante soddisfazioni. Il merito di sicuro è di chi ha fatto sempre parte di questo Perugia, come Goretti e Pizzimenti. Sono molto contento del loro rinnovo, per quanto riguarda me posso assicurare che è il mio ultimo pensiero. La mia mente è rivolta allo Spezia. Mi auguro che più avanti questi discorsi si possano fare magari con una categoria in più anche se non è la cosa che determina la scelta finale”. E ancora, continua Bucchi: “Di sicuro abbiamo vissuto il momento di maggiore difficoltà nella gara d'andata, visti gli infortuni che hanno decimato la nostra rosa. Non abbiamo però interpretato bene la gara, anche se abbiamo avuto diverse occasioni per riequilibrare il punteggio senza riuscirci, Abbiamo voglia di vincere, ma senza avere il dente avvelenato”.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky