05 maggio 2017

Ternana, Liverani: "Vicenza? Tutto dipende da noi, è un'opportunità"

print-icon
Fabio Liverani - Ternana

Fabio Liverani, allenatore della Ternana (Lapresse)

Intervenuto in conferenza stampa prima della gara coi biancorossi, l'ex allenatore del Genoa ha parlato delle chance-salvezza: "Loro sono forti, tonici, hanno buone qualità nell'uno contro uno, buoni giocatori, non credo siano una squadra da playout, hanno solo preso una strada negativa"

Se un mese fa la Ternana si trovava nel baratro, ora la situazione è tutt’altro che difficile. 40 punti, terz’ultimo posto a -1 dai playout e un entusiasmo ritrovato. Sembrava impossibile e invece no, ora la Ternana di Liverani può sognare la salvezza: “Giocare in uno stadio pieno non è male” dice Liverani, in riferimento alla prossima sfida in trasferta col Vicenza, altra candidata alla lotta per non retrocedere. Queste le parole dell’allenatore in sala stampa.

“Questa gara può decidere tanto”

“Questa è una buona settimana, preparata bene e con la giusta tensione, non troppo alta per gestire al meglio le forze fisiche e mentali. Incontriamo una squadra che sta bene sotto tutti i punti di vista dopo il cambio di allenatore, siamo a un punto da loro e questa partita può decidere tanto". Continua Liverani: “Fisicamente stiamo bene, non abbiamo mai finito in debito. E' normale che quello mentale sia l'aspetto che ha un valore maggiore, per la tensione, per quei giocatori che si giocano qualcosa di importante con una intensità e una abnegazione da dieci. Sono contento di questo gruppo, e mi hanno trasmesso tanta voglia di calcio; ce la giochiamo con la giusta tensione, ma anche con la consapevolezza nei nostri mezzi". Qualche infortunato rimarrà a casa: "La Gumina, ma solo perchè ha avuto le placche. Poi partiamo tutti: Defendi ha recuperato, Acquafresca parte, non lascio a casa nessuno".

“Il Vicenza è forte, tonico”

Continua Liverani: "Una delle cose che più mi preoccupava, all'85esimo, era cosa dire ai miei ragazzi, come motivare una squadra che avrebbe giocato contro un Vicenza a +4. Invece, quello che gli ho detto, è che il calcio è così, succede a noi e succede agli altri: domani abbiamo un'altra opportunità, importante, e dipende tutto da noi. Il Vicenza è forte, tonico, ha buone qualità nell'uno contro uno, buoni giocatori, non credo sia una squadra da playout, ha solo preso una strada negativa in stagione, un po' come noi. Hanno uno stadio che gli dà una mano, ma io l'ho detto ai miei che non c'è cosa migliore che giocare in uno stadio pieno, sarebbe peggio uno stadio vuoto". Sulle condizioni di Rossi: “Sta bene, ha lavorato tutta la settimana tranne un allenamento, ma non è stato un problema serio. Con il Carpi è entrato bene, sarebbe anche potuto entrare qualche minuto prima, ma l'ultimo cambio è sempre quello per cui si aspetta di più; ha messo buone palle ed è una opzione per Vicenza".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky