07 maggio 2017

Pisa, Gattuso: "Annata così. Ringrazio i ragazzi, hanno dato tutto"

print-icon
gattuso_pisachannel

Gennaro Gattuso, allenatore del Pisa (foto PisaChannel.tv)

L'allenatore dei toscani: "Il Cittadella gioca all’attacco, se noi siamo in questa condizione è perché ce lo siamo meritati. Siamo stati sfortunati, abbiamo vissuto un’annata particolare ma io non dimentico quello che hanno fatto i miei calciatori"

Posticipo del lunedì per il Pisa di Gennaro Gattuso, che domani affronterà il Cittadella. Alla vigilia della sfida, che potrebbe regalare ancora qualche speranza alla squadra toscana, l’allenatore della formazione nerazzurra ha presentato così la partita in programma all’Arena Garibaldi: "Si è fermato Cani e dovrà pulirsi il menisco per un problema che si porta avanti da tempo - ha iniziato a dicendo Gattuso - da parte mia devo ringraziarlo molto, perché fosse stato un altro giocatore l’intervento avrebbe potuto farlo prima, invece ha stretto i denti in un momento di difficoltà. Per il resto ci sono piccoli acciacchi e domani vedremo chi far scendere in campo. Sarà una gara molto difficile contro una squadra che gioca a memoria e che crea tantissimo. Noi abbiamo l’occasione di non retrocedere aritmeticamente".

Su avversario e partite passate

"Il Cittadella gioca all’attacco portando tanti giocatori avanti, preferisce il palleggio e quando hanno palla possono creare difficoltà. I risultati di ieri aumentano la rabbia per alcune partite nelle quali abbiamo sprecato molte occasioni, ma se siamo in questa condizione è perché ce lo siamo meritati. Nell’arco di questo campionato abbiamo forse sbagliato le gare da dentro o fuori ma è un’annata che mi ha lasciato molto dal punto di vista lavorativo: quando ci sono così tante partite talvolta bisogna accontentarsi e alcune partite, per la voglia di vincerle a tutti i costi, le abbiamo perse. Questo però dipende dalla squadra che uno allena, quando abbiamo provato a osare un po’ di più ci siamo allungati e abbiamo avuto meno filtro. Poi siamo arrivati con tanti problemi fisici e non sono qui ad elencarli tutti. E’ inutile star qui a dire che siamo stati sfortunati. Abbiamo vissuto un’annata particolare e bisogna solo ringraziare questi ragazzi".

Sulla situazione in campionato

"Dalla Pro Vercelli in giù è una bagarre - ha aggiunto - e per questo quando guardo alcune partite ho un grande rammarico. Abbiamo tre gare difficilissime, è un campionato equilibrato e quella più lineare è stata la Spal. Ci sono dei momenti in cui ognuno deve fare il suo lavoro, mentre qui in questi due anni qualcuno non ha fatto il suo ruolo e sicuramente sarà un’esperienza che a livello lavorativo mi porterò dentro. Quando si chiede tanto arriva il momento in cui sei pesante e puoi diventare logorroico, ma poi bisogna capire chi si ha di fronte: io ho trovato dei ragazzi che mi hanno dato tanto e non dimentico tutto quello che hanno fatto quest’anno e l’anno scorso. Si andava in campo con disperazione, ma tanti di loro mi hanno dimostrato un carattere e una voglia incredibile".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky