Caricamento in corso...
27 giugno 2017

Ternana, parla Longarini: "Bandecchi innamorato di questo progetto"

print-icon
Manuel Coppola - Ternana

Manuel Coppola, centrocampista della Ternana (Getty)

Questo il messaggio dell'ex patron degli umbri: "Arriva un imprenditore innamorato di questo progetto, con idee molto ambiziose, non lo fate disinnamorare vi prego, fate nel vostro piccolo di tutto per dargli una mano"

Bandecchi si era detto "entusiasta per il nuovo progetto". Soprattutto dei nuovi tifosi. Dopo l'era dei Longarini - reduci dall'ultima impresa salvezza con la Ternana di Fabio Liverani - arriva l'Unicusano, ex proprietario del Fondi Calcio dove adesso è andato Pezone, ex Racing Roma. Un giro che ha portato Stefano Bandecchi alla Ternana calcio, con Pochesci allenatore ed Evangelisti nuovo ds del club. E Longarini? Seguirà sempre la Ternana, queste le sue parole: "Bandecchi sta facendo e farà il suo - ammette in un'intervista - ma io sono di cuore da ternano e da tifoso quale sono vi chiedo di dargli tutto l'appoggio possibile".

"Tifosi, dategli una mano"

 "Ho ritenuto giusto fare io da Cicerone tra le due parti, comune e nuova proprietà; chiedo di non dare per scontate queste persone, perchè chi fa calcio, soprattutto in una città come Terni che ha così tante difficoltà, lo fa per passione, sia in termini di tempo che di denaro, lussi che nessuno ha più in abbondanza al giorno d'oggi. Confermo le mie sensazioni positive su queste persone, dategli una mano tutti, voi come stampa, i tifosi, le istituzioni, perchè fare la B a Terni con i numeri che produce la città è un grandissimo sacrificio economico per un imprenditore". E ancora, continua Longarini: "La sintonia ed il senso di appartenenza che ha la città nei confronti della sua squadra di calcio è unico in Italia, oggi è una data zero, arriva un imprenditore innamorato di questo progetto, con idee molto ambiziose, non lo fate disinnamorare vi prego, fate tutti quanti, nel vostro piccolo, di tutto per dargli una mano, sempre mantenendo il sacrosanto diritto di critica, ci mancherebbe, ma dategli una mano".

"Bandecchi ha un'entusiasmo contagioso"

"Il patron Bandecchi si introduce da solo, nel senso che non c'è bisogno che io lo presenti - continua Longarini -  su quando verrà dovete chiedere al dott. Ranucci, non tengo io l'agenda diBandecchi, posso assicurarvi che vi farà divertire, le volte che ci ho parlato mi ha lasciato qualcosa di importante dentro, ha un entusiasmo ed un carisma contagiosi, che in una città come questa la possono accendere in un attimo, lui sicuramente ha fatto, sta facendo e farà il suo, ma io di cuore da ternano e da tifoso vi chiedo di dargli tutto l'appoggio possibile".