Caricamento in corso...
03 luglio 2017

Ranucci: "Siamo pronti. Plizzari? Parliamo col Milan, siamo fiduciosi"

print-icon
Luca Germoni - Ternana

La Ternana esulta dopo un gol (Lapresse)

Il presidente degli umbri parla così della prossima stagione: "Su Pochesci allenatore garantisco io. Plizzari? Stiamo parlando con il Milan, con il ragazzo, con il suo procuratore. Nulla è scontato nel calcio ma c'è fiducia"

La nuova stagione di Serie B sta per cominciare, ci siamo quasi. I ritiri, le preparazioni estive, il pre-campionato. E la Ternana - reduce dal passaggio di proprietà, dai Longarini all'Unicusano - vuole partire subito col piede giusto: "Noi siamo pronti! C'è entusiasmo". Queste le parole del presidente Stefano Ranucci, che ai microfoni di TernanaNews ha tracciato un bilancio. Calciomercato, prospettive e quanto altro: "Vogliamo stupire anche voi". Le sue parole. 

"Plizzari? Parliamo col Milan..."

"È una trattativa in piedi quella con il Milan per Plizzari, stiamo parlando con la società e con il ragazzo, anche con il suo procuratore. Nulla è scontato nel calcio ma siamo fiduciosi". Sull'attaccante: "Non lo possiamo sbagliare, ne siamo consapevoli. Ma dobbiamo stare attenti anche ai conti. Stiamo valutando vari profili ma partiamo da un presupposto, ovvero che quelli che ci sono ci fanno stare tranquilli. Vedrete che tipo di apporto daranno anche gli ex Fondi, come Albadoro e Tiscione". Pochesci allenatore: "E' vero che non ha esperienza in Serie B, ma sull'allenatore garantisco io - ammette - ci siamo conosciuti diversi anni fa, in interregionale. E quando abbiamo lavorato insieme a Fondi mi ha confermato quanto sapevo già. È molto bravo nel gioco offensivo, sa gestire il gruppo, ed è un grandissimo motivatore".

"Pochesci ha idee validissime"

Continua Ranucci: "Sono convinto che ci divertiremo allo stadio. Non ho vissuto di calcio finora, ma qualche partita l'ho fatta come sapete. Le idee di Pochesci sono validissime. Ha una grandissima grinta, voglia di arrivare, come tutti noi. Il curriculum non sempre da il valore del professionista: aiuta ma non è tutto. Siamo tutti esordienti in B, sicuramente qualcosa cambia. Ma non siamo sprovveduti, nessuno di noi. Fatemo degli errori? Certo, ma in assoluta buonafede e sempre nell'interesse della Ternana. L'importante è sbagliare il meno possibile".