user
02 settembre 2017

Entella, Superbi: "Gran mercato, ora tocca a Castorina e alla squadra"

print-icon
Matteo Superbi

Matteo Superbi, ds Entella (fonte Entella.it)

Il ds dell'Entella parla del mercato: "Fatte tante operazioni, siamo soddisfatti. La società ha fatto investimenti per il futuro, ora parola al campo. Cassano? Era vicino, difficile che si riapra". Castorina: "Arrivati rinforzi importanti, dai momenti difficili si esce con il lavoro e la compattezza"

La stagione dell'Entella è iniziata con una brutta sconfitta in casa, per 1-5, contro il Perugia. Ora c'è attesa per la seconda partita in casa del Foggia, altra squadra che ha perso per 5-1 all'esordio contro il Pescara. Al di là del risultato alla prima di campionato, c'è grande fiducia in casa Entella. Come dimostrato dal direttore sportivo Superbi: "E’ stato un mercato nel quale abbiamo fatto molte operazioni con due o tre vendite importanti per il nostro bilancio e abbiamo re investito su giocatori molto validi e diventati di proprietà, alcuni di questi li seguivamo da qualche anno. Siamo molto soddisfatti", ha detto al sito GianlucaDiMarzio.com. "Per quanto riguarda Eramo e Crimi, due operazioni che abbiamo chiuso negli ultimi due giorni, ci stavamo lavorando da parecchio tempo – prosegue - Questi sono giocatori che avevamo provato a prendere anche in altri momenti di mercato. Sono particolarmente adatti al nostro modulo, come anche quelli arrivati prima. Chiudiamo il mercato con una rosa ringiovanita. La società ha fatto investimenti per il futuro e il campo dovrà confermare queste belle aspettative ed ora starà anche all’allenatore tirare fuori il meglio da questi giocatori". Su Cassano: "C’è stato un momento in cui siamo stati molto vicini, ma mi riferisco alla passata stagione. Poi il giocatore ha fatto altre scelte. Dopo quel momento non c’è stato niente di più. Con lui comunque c’è un rapporto di stima e amicizia reciproca. In questo momento noi però abbiamo 5 attaccanti e siamo a posto così. In futuro? Difficile possa riaprirsi".

Castorina: "Dai momenti difficili si esce fuori col lavoro"

Oltre il ds Superbi, ha parlato anche l'allenatore Castorina che è partito dagli arrivi di Crimi e Brivio. "Se l'abbiamo presi è perchè crediamo ciecamente nelle loro potenzialità – ha detto l'allenatore dell'Entella ai canali ufficiali della società - Portano esperienza, tante presenze in questa categoria e portano anche una ventata di entusiasmo e di ottimismo perchè fino ad ora tutti abbiamo lavorato con grande attaccamento alla maglia e ai miei ragazzi non posso rimproverare niente però è chiaro che chi non ha vissuto le nostre ultime settimane potrebbe avere la testa più sgombra. Possono essere d'aiuto ai miei ragazzi che si sono calati nuovamente con grande grinta e carattere nella situazione". Dopo la sconfitta all'esordio, ora c'è voglia di riscatto: "Tutti ci siamo guardati dentro e abbiamo la voglia di riscattarci. A Foggia ci sarà un ambiente infuocato, loro arrivano da un risultato negativo ma non da una brutta prestazione. I rossoneri arrivano da un triennio fantastico, avremo tante avversità come le troveremo in altri campi. Dovremmo essere bravi più forti di questo, dai momenti non facili solo con la compattezza si può venir fuori e con il lavoro".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi