user
16 settembre 2017

Palermo, Tedino: "Serie B difficile, ci serve continuità"

print-icon
Bruno Tedino, allenatore del Palermo

Bruno Tedino, allenatore del Palermo (fonte sito Palermo)

L'allenatore rosanero dopo il pari di Foggia: "Giocavamo in un ambiente caldo, contro una squadra che gioca bene. Per noi capire il campionato di Serie B non è semplice. Nestorovski ha fatto bene, ma paga il viaggio in nazionale. Classifica? Ancora presto, con due vittorie sei secondo"

Altro pareggio per il Palermo, che non riesce ad andare oltre l'1-1 allo Zaccheria contro il Foggia. Dopo la rimonta subita nel finale dall'Empoli, questa volta sono i rosanero a recuperare nel punteggio. Vantaggio rossonero nel primo tempo con la rete di Nicastro, pareggio nella ripresa della squadra di Tedino con Murawski. Per un punto che stato accolto comunque positivamente dall'allenatore del Palermo: "Diciamo che oggi avevamo davanti un Foggia con un grande rapporto tra tifoseria e squadra – ha spiegato nel post partita - L'ambiente era bello caldo e il Foggia ha una squadra buona, che gioca molto bene a calcio e nel primo tempo abbiamo fato fatica. Loro hanno fatto una partita importante, noi abbiamo giocato sotto ritmo e con poco agonismo. Nella ripresa abbiamo pareggiato, abbiamo voluto vincerla e ha vinto il calcio. Se vogliamo recitare un ruolo da protagonista serve continuità di azione superiore e migliorare nelle fasi di agonismo. Abbiamo avuto due settimane lavorative che non sono state gestite e spero non succeda più. Non voglio però cercare alibi, dobbiamo lavorare più degli altri perché veniamo da una retrocessione e capire il campionato di Serie B non è semplice. Nestorovski? Nel primo tempo è stato l’unico che ha avuto sangue, impeto e volontà. Ha una grande leadership ed ha avuto un buon pallone per fare gol ma è stato bravo Guarna. Forse ha sofferto un po’ dei viaggi in nazionale".

 "Classifica? Con due vittorie puoi essere secondo"

Poi, Tedino, parla della classifica: "Credo che sia presto parlare anche perché il campionato è molto lungo ed abbiamo giocato contro squadre importanti – prosegue l'allenatore rosanero - Sappiamo le difficoltà che stiamo avendo ma se togliamo nove giocatori al Foggia e si allenano con i giocatori per 15 giorni credo che ne sarebbero svantaggiati. Per quello che abbiamo fatto potevamo avere due punti in più. Bastano un paio di vittorie però e puoi essere secondo in classifica".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi