user
08 ottobre 2017

Perugia-Pro Vercelli, Giunti: "L’espulsione ha condizionato la partita"

print-icon
L'allenatore del Perugia Giunti, foto Getty

L'allenatore del Perugia Giunti, foto Getty

L’allenatore del Perugia ha analizzato la pesante sconfitta subita dai suoi uomini contro la Pro Vercelli, capace di imporsi al Curi con uno squillante 1-5

Una sconfitta pesantissima, un ko che brucia soprattutto per le dimensioni. La Pro Vercelli asfalta il Perugia al Curi, stendendo con un 5-1 che non ammette repliche. Passano in vantaggio gli ospiti con il gol di Legati dopo cinque minuti di gioco, Belmonte poi pareggia i conti intorno alla mezz’ora della ripresa. Da quel momento in poi, però, parte lo show della Pro che, grazie alla doppietta di Castiglia e agli acuti di Vives e Morra, fissano il punteggio sull’1-5 finale.

Giunti deluso

Parole di delusione mista a rabbia quelle di Federico Giunti nel post partita, una resa improvvisa quella dei suoi uomini che l’allenatore degli umbri attribuisce anche all’espulsione di Pajac: "Primo tempo siamo andati fuori giri per la voglia di recuperare subito il risultato. L’episodio di Pajac ha inciso perché rimanere in dieci ha condizionato la partita di oggi. Gli ultimi 20 minuti purtroppo sono diventati il nostro tallone d’Achille. Alcuni giocatori infatti non hanno la condizione di reggere i 90 minuti. Bisogna essere bravi adesso ad affrontare questa situazione con la testa giusta. Non eravamo fenomeni quando abbiamo fatto vittorie importanti e non dobbiamo demoralizzarci per il risultato di oggi. Da domani si riprende a lavorare. Venerdì avremo subito il banco di prova per provare a recuperare. La partita è andata come non doveva andare, la prestazione è stata al di sotto nostre possibilità. Il primo gol lo abbiamo preso su calcio piazzato, ci eravamo anche detti di avere pazienza e non perdere l’ equilibrio, invece più di una volta siamo andati fuori giri per la voglia di recuperare subito. Adesso  aspettano giorni importanti, match che ci diranno di che pasta siamo fatti. Oggi è mancata la testa e poi di conseguenza anche le gambe, purtroppo si è sviluppata questa partita qua dal primo tempo, gli episodi ci hanno penalizzato. Adesso dobbiamo andare a Foggia per ribaltare questo trend negativo".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi