13 ottobre 2017

Serie B, calendario e orari 9^ giornata: big match a Frosinone

print-icon
Serie B (Getty)

Archiviato l'anticipo a Foggia, la 9^ giornata della Serie B prosegue con la sfida promozione tra Frosinone e Palermo. Esami Ascoli e Cremonese per Venezia e Cittadella, il Bari rischia a Vercelli. Attenzione all'incrocio al Tardini, Castori ritrova il Carpi. Domenica il derby campano, lunedì chiude l'Empoli a Chiavari

Alla faccia dell’equilibrio in questa Serie B, campionato dalla classifica mai così corta da dieci anni a questa parte. Archiviati i primi 8 turni, infatti, il distacco dalla vetta alla coda è di soli 7 punti. Conseguenza inevitabile il traffico dal vertice ai bassifondi, gerarchie instabili che rendono ancora più avvincente l’avvio di stagione. A ciò contribuiscono i numeri rispetto alla scorsa edizione: 2,6 gol a partita e 233 reti segnate (ben 41 in più), solo 28 i pareggi a fronte dei 36 di dodici mesi fa. Giusto nell’annata 2011/12 si segnò di più (236 volte) complice la presenza di Zeman e di quel Pescara con la coppia Immobile-Insigne. Alla ricerca di una fisionomia più limpida contribuirà la 9^ giornata, turno dagli incroci imperdibili già inaugurato a Foggia: diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

FROSINONE-PALERMO (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Dopo l’antipasto a Foggia, i riflettori si accendono al 'Benito Stirpe' nello scontro diretto tra candidate alla promozione a braccetto a quota 14 punti. Il Frosinone ha vanificato la fuga al comando inciampando sui campi di Perugia e Novara, Palermo abbonato ai pareggi (5) seppure con la scusante dell’esodo dei nazionali. Sulla bilancia pesa il bilancio immacolato di Longo in casa, imbattibilità che Tedino vanta da agosto sebbene manchi ancora la prima gioia esterna. Attacchi atomici a confronto, d’altronde l’avvio di stagione vede già il braccio di ferro tra Ciofani e Nestorovski. Non dimentichiamo i jolly Ciano e Coronado.

CITTADELLA-CREMONESE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

La classifica ristretta della Serie B premia i veneti di Venturato, allenatore affacciato alla vetta con 3 successi nelle ultime 4 uscite. Già mina vagante nello scorso campionato, il 'Citta' convince con un organico consolidato sebbene vulnerabile a ridosso dell’intervallo (5 i gol subìti dal 30’ al 45’). Chissà se ne approfitterà al Tombolato la Cremonese, vincolata ai pareggi da tre turni e lontana un mese dall’ultima vittoria. Tesser senza macchie allo Zini ma rivedibile in chiave esterna, meno brillante come l’attesissimo Paulinho ancora a secco dal suo arrivo.

ASCOLI-VENEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

A ridosso delle prime della classe, Inzaghi naviga a vele spiegate con 2 vittorie di fila sfatando il tabù Penzo e con la migliore difesa del campionato (solo 4 reti concesse). Sull’incrocio al Del Duca non va trascurato il ruolino esterno del Venezia, imbattuto e preceduto da 8 punti conquistati in trasferta. Numeri che giustificano le difficoltà per l’Ascoli di Fiorin, braccio destro di SuperPippo ai tempi del Milan, reduce da due 0-0 e stabilmente nella parte bassa della graduatoria. Assente per squalifica Addae, cercasi i gol di Favilli.

PRO VERCELLI-BARI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Dieci gol segnati e due trionfi negli ultimi 180’ archiviati dalla Pro Vercelli, squadra raddrizzata da Grassadonia verso una classifica meno allarmante. Cesena e Perugia le vittime dei piemontesi dell’ottimo Castiglia, protagonista al Curi e spauracchio del Bari di Fabio Grosso. Se i pugliesi dominano per punti conquistati in casa (12), lontano dal San Nicola il bilancio parla di tre stop in altrettante partite. Ostacolo da superare al Piola magari con Improta, 6 centri in stagione e prima risorsa per scalare le gerarchie.

PARMA-PESCARA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Sfida di grande fascino al Tardini tra squadre di tradizione, distanti dalla vetta ma attrezzate per competere ad alti livelli. Punti pesanti in palio in primis per gli emiliani, reduci da 2 pareggi e senza gioie in casa dall’esordio stagionale contro la Cremonese: se gli attaccanti latitano i gol arrivano dalla difesa, ben 5 sui 7 totali. Reti che non mancano al Pescara grazie alle tante frecce, Pettinari e Capone su tutti, tuttavia il passo falso contro il Cittadella ha interrotto l’imbattibilità dell’Adriatico. Perché non rialzarsi contro una diretta concorrente? D’Aversa affronta la squadra della sua città, Zeman ritrova il club con il quale esordì da allenatore in Serie B.

CARPI-CESENA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

Esordiente al Manuzzi con i tre punti, Fabrizio Castori attende la sfida amarcord al Cabassi: 129 panchine e tre anni alla guida del Carpi, club trascinato in Serie A con la storica promozione del 2015. A lui il compito d’invertire il trend esterno dei romagnoli, 4 ko in altrettanti incontri e 13 gol al passivo. Solo lo Spezia ha segnato meno dei biancorossi, 5 reti confezionate esclusivamente dal tandem Mbakogu-Malcore: Calabro cerca nuove risorse come la vittoria distante oltre un mese, digiuno che ha frenato le velleità iniziali del Carpi.

BRESCIA-NOVARA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Un rapporto mai decollato quello tra Cellino e Boscaglia, allenatore che non affronterà da ex il Novara complice l’esonero della società: lo sostituisce Marino, primo tecnico della nuova era del Brescia. Fatale il 3-0 incassato a Chiavari, ko che tuttavia era preceduto da 6 gare utili di fila. Al Rigamonti sarà piuttosto il primo confronto assoluto tra gli azzurri e Corini, originario della città e qui esordiente tra i professionisti. Avversarie appaiate a 10 punti complice l’exploit di Chajia, 19enne belga fresco del primo gol a Novara ai danni del Frosinone. Certo è che i lombardi sono imbattuti davanti al proprio pubblico.

TERNANA-SPEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 9 HD)

Diverte ma raccoglie poco la Ternana targata Pochesci, gruppo dalla filosofia offensiva eppure confinato all’ultimo posto in classifica. Troppi i 17 centri al passivo come l’ultima vittoria distante 6 turni, attenzione tuttavia agli umbri prima dell’intervallo con 5 reti all’attivo. Non ci sarà lo squalificato Signorini contro lo Spezia dell’ex Gallo e Gilardino, bomber chiamato a risolvere il problema con il gol: solo 4 le marcature liguri in campionato, reparto a secco anche al Manuzzi ma obbligato a svoltare in trasferta dove lo Spezia ha raccolto solo un punto in 4 partite.

AVELLINO-SALERNITANA (domenica ore 17.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Tempo di derby al Partenio, incrocio campano che promette spettacolo tra rivali dalle diverse parentesi: Avellino battuto in rimonta a Bari eppure aggrappato al treno di testa, Salernitana in serie utile da 5 incontri seppure alimentata dai pareggi (6, più di tutti). Novellino esaltato dal fattore casalingo con 10 punti in 4 gare interne, Bollini al contrario mai vittorioso lontano dall’Arechi. Qualora recuperasse Morosini stuzzica il duello con Sprocati, talenti brillanti come i pesi massimi in zona gol Ardemagni e Bocalon.

VIRTUS ENTELLA-EMPOLI (lunedì ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Chiude la 9^ giornata il posticipo a Chiavari tra squadre in salute, identikit fedele in primis per i liguri di Castorina: 5 risultati utili di fila per l’Entella, rivoluzionata dalle tante soluzioni offensive e da una difesa blindata da 296’. Reparto a confronto con gli scatenati Caputo e Donnarumma, coppia da 12 centri a partire dal capocannoniere 'Ciccio', mai così prolifico in Serie B dopo 8 turni. È lui il grande ex della sfida (35 gol in due stagioni in Liguria), ceduto non senza veleni alla cifra di 3 milioni di euro e prossimo alla sfida con il recente passato. Intanto se lo coccola Vivarini, allenatore apprezzato a distanza da José Mourinho.

Abituatevi al meglio, su Sky è di serie

I PIU' VISTI DI OGGI