user
15 ottobre 2017

Ascoli, Favilli: "Contento per i due gol al Venezia, che affetto con la piazza"

print-icon
Andrea Favilli

Andrea Favilli (fonte lapresse)

L'attaccante bianconero sulla doppietta col Venezia: "C'è affetto tra me e la piazza, è stato bello il boato sul primo gol. Anche i miei compagni erano contenti, la loro felicità mi riempie di gioia". Carpani: "Esultanza? Mi piaceva, era la prima volta. Peccato per gli errori"

Ben tre volte in vantaggio contro il Venezia, nonostante questo l'Ascoli non è riuscito a portare a casa la vittoria. I bianconeri si sono fatti sempre raggiungere, raccogliendo soltanto un punto. La nota positiva è rappresentata da Andrea Favilli, autore di una doppietta. "Ho sentito il boato dei tifosi al mio primo gol, fra me e la piazza c'è affetto reciproco – ha dichiarato l'attaccante - Anche i compagni di squadra erano contentissimi e la loro felicità mi riempie di gioia. A guardarmi c'erano anche i miei genitori, che sono stati più contenti di me, la rete mi mancava da un po'. La dedica? Per Mengoni, che lo scorso anno mi era stato vicino nel periodo in cui non mi sbloccavo e, proprio oggi che è tornato fra i convocati, ho segnato. E' il mio talismano. Non avevo l'assillo del gol, sapevo che finora avevo giocato delle buone partite, quindi vivevo la situazione con serenità. Se sono preoccupato per la classifica? No, è molto presto per guardarla, basta fare bottino pieno una volta, magari già sabato con la Ternana, e ritrovarsi a sinistra della graduatori. Andiamo a Terni con molta positività; anche perché, Cittadella a parte, non ricordo gare in cui l'Ascoli abbia giocato male. Oggi in avanti ci sono state più occasioni perché avevamo lavorato molto in settimana sulle mezz'ali a supporto della punta, proprio perché nelle ultime uscite non avevamo segnato. Questo campionato è anomalo, la classifica è cortissima, ultimamente giochiamo contro squadre che dietro sono schierate con cinque uomini e che lasciano pochi spazi, tutti si difendono dietro la linea della palla; quando è entrato Clemenza siamo stati più pericolosi, lo ringrazio per l'assist che mi ha fornito. Gli avversari lamentano due mancate espulsioni per l'Ascoli? Penso sia riduttivo ricondurre questa partita ad errori arbitrali".

Carpani: "Peccato per gli errori commessi"

Queste, invece, le parole di Carpani, autore del primo gol. "E' la prima volta che faccio quest'esultanza e mi piaceva fare qualcosa di particolare e sentito, dato che mi sto avvicinando alle cento presenze in campionato con la maglia dell'Ascoli - ha dichiarato Carpani - La dedica è per i miei genitori, Annarita e Giuliano, che oggi festeggiano i 27 anni di matrimonio e stamattina mi avevano chiesto espressamente il gol con dedica. Lo avevamo detto in settimana che oggi sarebbe servita tanta pazienza, possesso palla e gestione delle occasioni. Nel primo gol del Venezia abbiamo fatto la solita linea per mettere in fuorigioco l'avversario, ma dobbiamo stare più attenti a non far partire i cross. Abbiamo commesso errori che già da domani analizzeremo insieme. Comunque nel primo tempo, eccetto il gol, il Venezia ha creato poche occasioni. Sulla seconda rete avversaria ho sbagliato anche io perché sono uscito troppo in anticipo e mi hanno imbucato dietro. Il lavoro dei mister è evidente, abbiamo identità di gioco con possesso palla, molto movimento e inserimento delle due mezz'ali. Un ringraziamento voglio farlo anche all'Officina dello Sport; mi seguono da un punto di vista fisico e mi stanno aiutando tanto".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi