user
21 ottobre 2017

Virtus Entella a Parma, Castorina: "Gara stimolante, fiducia nei miei"

print-icon
Gianpaolo Castorina - Virtus Entella

Gianpaolo Castorina, allenatore della Virtus Entella (lapresse)

L'allenatore biancazzurro prima della sfida del Tardini: "Abbiamo toccato il miglior livello quest'anno, vogliamo restare su questi standard. Con il Parma sfida stimolante, dobbiamo fare del lavoro la nostra migliore arma"

È una Virtus Entella in grande forma quella che si presenta al Tardini di Parma, nonostante la sconfitta dell’ultimo turno contro la capolista Empoli. Per i liguri una sfida difficile, ma un’occasione importante per riportarsi nelle zone altissime della classifica: “Abbiamo toccato forse il livello migliore di quest’anno e il fatto di esserci arrivati ci ha dato la consapevolezza di poter raggiungere certi standard e di restarci. La gara con l’Empoli ha dato consapevolezza ma anche anche molta obiettività. Da quella partita abbiamo portato a casa zero punti e forse non abbiamo fatto tutto giusto. Dobbiamo migliorare l’approccio nei primi minuti”, ha detto Gianpaolo Castorina nella consueta conferenza stampa della vigilia. “Parma ferito? Mi aspetto un buon Parma che ha giocatori importanti in rosa e che ha un allenatore capace. Sicuramente avranno le loro buone motivazioni perché giocano davanti al loro pubblico però per noi, che veniamo da un percorso importante, sarà una partita stimolante”.

"Dobbiamo fare del lavoro la nostra arma principale"

Settimana importante per il cammino dell’Entella: “Più che guardare il nome degli avversari io devo considerare che giochiamo tre gare in una settimana. Sono abituato a guardare nell’immediato. Ora c’è Parma, gara molto complicata”, ha continuato l’allenatore biancazzurro. “Cosa dobbiamo migliorare? L’Entella deve continuare a fare del lavoro la sua arma principale. La cultura del lavoro di questi ragazzi è sempre impressionante ed è un motivo di orgoglio per me. Le situazioni tecnico-tattiche stanno crescendo di giorno in giorno perché i giocatori si conoscono sempre di più e aumenta la stima fra di loro. Dobbiamo essere più compatti in alcune zone del campo però la cosa che mi dà grandissimo coraggio è la velocità che la squadra ha avuto nell’apprendimento di certe situazioni”. Sul Tardini: “Le location dove andiamo a giocare è sempre motivo di stimolo. Io credo che la vita è fatta di opportunità e devi vivertele al massimo. L’importanza del campionato di B è che ci mette di fronte a storie importanti. La maglia del Parma ha regalato a noi gioie importanti perché si faceva rispettare in campo europeo”. Infine una battuta sulla coppia di attaccanti La Mantia-De Luca: “Di sicuro come caratteristiche è una coppia ben assortita però Andrea è un giocatore che ha grandissima qualità però la coppia diventa importante quando gioca De Luca-Diaw o Luppi-Diaw perché fuori casa possono darti un aspetto importante per la profondità. Le punte stanno tutte bene, e non dimenticherei nemmeno Mota Carvalho”, ha concluso.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi