user
27 ottobre 2017

Serie B, calendario e orari 12^ giornata: big match a Venezia

print-icon
Serie B (LaPresse)

Nessuna pausa per la Serie B in campo sabato dalle 15.00: la capolista va a Salerno, Inzaghi ospita il Frosinone. Palermo all'esame Entella, Cremonese opposta al Perugia. Test casalinghi per Bari e Pescara, Cittadella al Picco. Domenica Parma-Avellino e la sfida salvezza a Vercelli, lunedì si chiude a Terni

Chiamatelo pure tour de force della Serie B, campionato che non ammette pause ma vive di spettacolo. Se l’equilibrio resta una costante come ribadito dalla forbice di 10 punti tra testa e coda della classifica, il dato relativo ai gol sbriciola tutti i numeri delle edizioni precedenti: 38 le reti segnate nel turno infrasettimanale, primato stagionale che porta a 342 le marcatore complessive (2.82 a partita). Si tratta di un record negli ultimi dieci anni, exploit per il torneo che contempla 163 giocatori andati a segno, 81 centri in più rispetto alla scorsa B e il risultato di 0-0 maturato solo in 11 occasioni. L’incertezza nelle gerarchie resta una prassi complice il calendario fitto in meno di due mesi, certo è che il primo quarto di campionato sta divertendo eccome. In attesa della 12^ giornata, quindi, diamo uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

SALERNITANA-EMPOLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

La Serie B riparte dalla sua capolista ovvero l’Empoli targato Vivarini, squadra che vanta il migliore attacco del torneo (23 reti) grazie ad uno scatenato capocannoniere. Sono 10 i gol di Caputo, 100 totali in categoria, bomber secondo solo a Pazzini (11 centri al Verona) per avvio negli ultimi dieci anni. 'Ciccio' sfilerà da ex all’Arechi contro la Salernitana, imbattuta da 8 turni e trascinata da Sprocati già a segno 5 volte. Bollini ha trovato la quadratura sebbene risulti abbonato ai pareggi (7, più di tutti) e vittorioso in casa solo con lo Spezia. Certo è che l’ostacolo granata rappresenta un esame complicato per le ambizioni dell’Empoli.

VENEZIA-FROSINONE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Se l’Empoli rischia a Salerno, il big match è di casa al Penzo tra avversarie ai piani alti della classifica. Frosinone a -1 dalla vetta dopo la prima gioia nel nuovo "Benito Stirpe", impianto che ha spezzato un digiuno dalla vittoria lungo 5 turni. Ciociari cooperativa del gol in B con 10 marcatori, risorsa offensiva a confronto con la migliore difesa del campionato (9 reti concesse) al pari del Palermo. Battuto nel derby veneto dal Cittadella dopo 4 gare utili, Inzaghi si affida alle sue certezze per alimentare la marcia in Laguna. Venezia a segno solo 3 volte in casa, quanto basta per superare Carpi ed Empoli: Longo è avvisato.

PALERMO-VIRTUS ENTELLA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

A 2 lunghezze dal comando figura invece il Palermo dal successo ritrovato dopo 4 partite, tre punti maturati a Carpi nel segno di Nestorovski: 6 centri stagionali per il capitano macedone, valore aggiunto nella corsa alla promozione. Rosanero che al Cabassi hanno centrato la prima vittoria esterna del 2017, blitz che mancava dal colpo a Marassi in Serie A lo scorso 18 dicembre. Difesa solida e fattore casalingo a precedere la sfida contro l’Entella, uscita indenne dinanzi alla Cremonese. Castorina sulle orme di Corini già fatale al Barbera, ko che ha interrotto l’imbattibilità di Tedino ma non le velleità di vertice per i siciliani.

CREMONESE-PERUGIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Dopo i primi 360’ il bilancio recitava 10 punti e 13 gol segnati, avvio archiviato da una crisi senza fine. Cinque ko di fila per il Perugia, l’ultimo riservato dal pericolante Cesena, trend che ha sancito l’esonero di Giunti: preferito ai vari Stellone, Aglietti e Cosmi, il nuovo è allenatore è Breda già protagonista in Umbria ma a Terni. Come lui anche Tesser, artefice del 4° posto della neopromossa Cremonese in serie utile da 6 incontri. Grigiorossi imbattuti allo Zini (9 punti conquistati) e finalmente esaltati da Paulinho, colpo estivo di mercato. Ad amplificare le difficoltà del Perugia ben tre squalificati: fuori Volta, Monaco e Colombatto.

BARI-ASCOLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Non trova soluzioni il Bari formato trasferta, squadra che lontano dal San Nicola ha raccolto solo un punto in 5 partite. Nemmeno il tandem Galano-Improta (13 gol in due) ha sfatato il tabù esterno per Grosso, ecco quindi che la sfida all’Ascoli ammette solo i tre punti. Pugliesi quasi impeccabili in casa con 15 punti e un solo stop targato Venezia, bilancio che anticipa l’incrocio con i marchigiani imbattuti da 6 turni. Archiviato il successo contro lo Spezia, Fiorin cerca nuove conferme a partire dal 20enne Favilli a segno 4 volte nelle ultime 3 uscite. È lui la prima minaccia per l’ambizioso Bari affacciato alle posizioni di vertice.

PESCARA-BRESCIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

Turno infrasettimanale agli antipodi per le rivali all’Adriatico: Pescara sconfitto dall’Empoli al Castellani, Brescia risorto dopo 3 ko di fila con la prima affermazione di Marino in panchina. A contribuire alla svolta lombarda non poteva mancare Caracciolo, 170 gol totali in maglia azzurra e 123 centri complessivi in Serie B. L’Airone sfida Pettinari, 8 reti in stagione e quasi esclusivamente a segno davanti al proprio pubblico. Caduto nel big match dopo 2 vittorie consecutive, Zeman ritrova da ex i lombardi guidati per pochi mesi nel 2006. Solo una parentesi anche per Marino a Pescara quattro anni fa tramontata con l’esonero.

SPEZIA-CITTADELLA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Vietate le mezze misure in casa 'Citta', d’altronde gli uomini di Venturato hanno pareggiato solo una volta contro il Perugia alternando da allora 4 stop e altrettante vittorie. L’ultima è arrivata nel derby al Tombolato ai danni del Venezia, successo che ha ribadito la varietà realizzativa con Strizzolo a portare a 10 i marcatori granata. Decisamente meno numerose le frecce a disposizione di Gallo, 11 reti totali in attesa di Gilardino ancora a secco. Il passo falso ad Ascoli conferma tutte le amnesie esterne dei liguri aggrappati al fattore Picco: qui lo Spezia ha raccolto 12 punti sui 13 complessivi, dato indicativo prima del Cittadella.

CESENA-NOVARA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Fatale a Giunti nel trionfo al Curi, Castori ha portato in dote 7 punti in 4 gare dal suo ritorno sulla panchina romagnola. Cesena reduce dal primo colpo esterno, addio al tabù che recitava 5 ko in altrettante trasferte con 15 gol al passivo. Sugli scudi Laribi, leader atteso dall’incrocio al Manuzzi contro il Novara: piemontesi al tappeto dopo 3 vittorie consecutive, tuttavia il bilancio stagionale premia Corini lontano dal Piola (10 punti conquistati). Prende forma il tandem Da Cruz-Di Mariano (3 reti a testa), attenzione ai secondi 45’ rispetto ai risultati dei primi tempi: qui il Cesena ha perso 4 punti mentre il Novara ne ha guadagnati ben 9.

PARMA-AVELLINO (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Posticipi domenicali al via con la sfida al Tardini, casa degli emiliani spinti al 4° posto da 2 successi di fila. Risultati e certezze per D’Aversa, vedi il peso specifico dei difensori (7 gol segnati) così come l’intesa Calaiò-Insigne, entrambi a segno contro Entella e Foggia. Stuzzica il confronto con Novellino vittorioso ai danni della Pro Vercelli archiviando 3 ko consecutivi. L’Avellino è l’unica squadra andata sempre a segno in campionato, trend ribadito dal 19enne Asencio decisivo al Partenio. Una nuova freccia per i campani dopo il grave infortunio di Morosini, fermo ai box fino ad aprile. Non ci sarà nemmeno lo squalificato Moretti.

PRO VERCELLI-FOGGIA (domenica ore 17.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Punti pesanti in palio al Piola, teatro dello scontro diretto in coda alla classifica. Pro Vercelli battuta ad Avellino dopo 4 gare utili, Foggia travolto a domicilio dal Parma: si tratta del primo ko allo Zaccheria nel 2017 per i pugliesi, sconfitti per l’ultima volta nel dicembre 2016 dal Fondi di Pochesci. Stroppa convive con una pessima difesa punita ogni gara e già 27 volte in totale, 19 delle quali in trasferta: sono 44 le marcature complessive dei rossoneri, nessuno come loro in Serie B. Grassadonia e Stroppa si ritrovano da avversari in panchina, loro che furono compagni di squadra nel Foggia targato 1993 agli ordini di Zeman in Serie A.

TERNANA-CARPI (lunedì ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Chiude la giornata la sfida al Liberati tra Pochesci e Calabro, già avversari in Lega Pro alla guida di Fondi e Virtus Francavilla. Ternana sconfitta a Frosinone e ripiombata al penultimo posto dopo 4 risultati utili di fila, filotto da inaugurare sul proprio campo attraverso la consueta filosofia offensiva. Sono 19 le reti umbre in campionato, 11 in più del Carpi che latita sotto porta: solo 4 i marcatori emiliani, l’ultimo dei quali (Sabbione) non ha scongiurato lo stop contro il Palermo. Una sterilità da bilanciare con la buona tenuta difensiva. Attenzione ai primi 15’ della ripresa: qui la Ternana ha incassato 12 dei 24 gol subìti in stagione.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi