user
10 novembre 2017

Serie B, calendario e orari 14^ giornata: big match a Cremona

print-icon
Serie B (LaPresse)

Archiviato il tris di anticipi, la 14^ giornata della Serie B prosegue alle 12.30 con il Venezia di Inzaghi opposto al Perugia. Dalle 15.00 tocca al Palermo di scena allo Zini, impegni esterni per Parma e Salernitana. Punti pesanti da Terni ad Ascoli. Alle 20.30 chiude Bari-Pescara

RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SERIE B

Spareggio fondamentale per la Nazionale italiana sulla strada di Russia 2018, impegno che concede tutta la scena del weekend alla Serie B. Nuovo appuntamento per un campionato decisamente equilibrato dopo 13 turni, d’altronde i 23 punti della capolista Frosinone rappresentano il bottino meno cospicuo da tredici anni a questa parte. Leadership bollente e distanze cortissime, quelle che separano di 10 lunghezze la vetta dalla coda della classifica. A rendere unica questa edizione rispetto al passato contribuisce anche il numero di gol segnati (408), record che sbriciola tutti i confronti precedenti. Se a lievitare sono pure i pareggi (11 negli ultimi 180’), lo spettacolo resta una costante per una B votata all’incertezza e alle sorprese. In attesa di delineare le sospirate gerarchie, la 14^ giornata promette novità alla ricerca di gradi e velleità definitive. Diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

VENEZIA-PERUGIA (domenica ore 12.30, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Dopo il tris di anticipi, il pranzo domenicale è servito al Penzo a casa di Inzaghi affacciato al comando della classifica. Merito della clamorosa rimonta al Rigamonti ai titoli di coda del match, exploit riservato dai veneti confortati dalla migliore difesa della Serie B (11 reti subìte come il Palermo). Venezia che curiosamente viaggia meglio in trasferta piuttosto che in casa (12 punti contro 9) prima dell’esame Perugia, squadra che dall’avvento di Breda ha rimediato due pareggi in altrettante gare. Piccoli segnali di ripresa per gli umbri dopo la striscia di 5 ko consecutivi e l’esonero di Giunti: a quando la svolta per tornare ai vertici?

CREMONESE-PALERMO (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Big match di scena allo Zini, impianto inviolato della Cremonese in ritardo di una sola lunghezza dal Palermo. Che avvio di stagione per la neopromossa di Tesser, imbattuta da 8 incontri e saldamente ai piani alti della graduatoria dopo l’ultima rimonta a Foggia. Mai sconfitti in trasferta in campionato, i siciliani di Tedino convincono nel segno di Nestorovski: 9 centri personali, 5 nelle ultime 3 gare per il capitano e bomber rosanero esentato dall’impegno della Macedonia dopo l’appello di Zamparini. Da lui parte la carica del Palermo contro una 'Cremo' in ottima salute, formazione che non disporrà ancora dei colpi di Paulinho.

CESENA-SALERNITANA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Cremonese dalla solidità invidiabile, tuttavia la striscia utile più lunga appartiene alla Salernitana: 10 risultati positivi di fila per i granata di Bollini, bloccati dal Bari nonostante l’exploit del 20enne Alessandro Rossi. Ennesimo pareggio (8, più di tutti) in archivio per i granata, certo è che la classifica rende merito ad un gruppo dalle tante risorse. Momento positivo anche per il Cesena a dispetto dell’ultima posizione, d’altronde la cura Castori vale 9 punti in 6 turni e l’esplosione di Jallow (4 gol in 270’). Attenzione ai secondi tempi dei romagnoli che, rispetto ai risultati maturati all’intervallo, hanno dilapidato 8 punti in stagione.

CITTADELLA-PARMA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Due le lunghezze che separano le rivali al Tombolato, divario solo intaccato nello scorso weekend: pari casalingo per il Cittadella senza soluzioni di continuità, stop a Frosinone per il Parma ad archiviare 3 vittorie consecutive. Operazione sorpasso per i granata di Venturato, allenatore sospeso tra ambizioni di testa e un rendimento in colpevole equilibrio (5 successi e altrettanti ko). A proposito di trend bilanciati, D’Aversa ha equamente diviso il bottino emiliano tra gli impegni al Tardini e quelli in trasferta: ecco perché la sfida al 'Citta' promette qualsiasi scenario. Intanto capitan Lucarelli diventa il recordman del club per presenze (311) nei campionati.

CARPI-BRESCIA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Riscossa del Carpi targato Calabro dopo il poker all’Ascoli, squadra che in precedenza aveva racimolato 8 gol in 12 giornate. Svolta segnata dal 23enne Malcore scovato in estate in D al Manfredonia, autore di un tris mai registrato da un biancorosso in Serie B. Al Cabassi sarà lui a lanciare il guanto di sfida a Caracciolo, 125 gol totali in categoria che valgono il podio alle spalle di Schwoch e Cacia. Brescia beffato nel finale dal Venezia, passo falso che ha vanificato il 3° successo consecutivo per Marino: dal suo avvento in azzurro l’allenatore di Marsala rigetta il segno 'X', pareggio da non trascurare nel duello tra solide difese.

TERNANA-NOVARA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Obbligatorio vincere per la Ternana di Pochesci, gruppo dall’identità definita tra filosofia offensiva e prestazioni coraggiose. La classifica volta tuttavia le spalle agli umbri, ancorati in ultima posizione dopo i pareggi contro Carpi e Cittadella. Chi insegue i tre punti è pure il Novara battuto a domicilio dalla Pro Vercelli, smacco che al Piola non accusavano dal 1938. Se la Ternana fa leva sul fattore Liberati, Corini punta sulla verve piemontese in chiave esterna: 11 i punti conquistati in trasferta contro i 6 maturati davanti al proprio pubblico. Bilancio in controtendenza che rende ancora più incerto l’esito del match.

ASCOLI-FOGGIA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Brividi al Del Duca nell’incrocio tra pericolanti uscite sconfitte nell’ultimo turno: se l’Ascoli è crollato sotto i colpi di Malcore, la rimonta incassata allo Zaccheria dalla Cremonese ha causato una rivoluzione in casa foggiana. Esonerato il ds Di Bari e dimessosi il dg Colucci, Stroppa è stato piuttosto confermato in panchina a dispetto dei risultati altalenanti e di una difesa troppo vulnerabile (31 gol al passivo). Orfani dello squalificato Gerbo, i pugliesi rendono visita all’Ascoli in ritardo di un punto e confinato in ultima posizione. Due ko di fila per Fiorin, allenatore che punta tutto sul baby Favilli opposto a Mazzeo (13 reti in due).

BARI-PESCARA (domenica ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Chiude la 14^ giornata della Serie B il posticipo al San Nicola, bunker del Bari che ha propiziato 18 dei 20 punti totali. Già, il problema di Grosso resta il ruolino in trasferta nonostante l’ottimo punto strappato all’Arechi: sugli scudi Galano, 9 centri in 8 partite ovvero un gol ogni 65’. Che coppia con Improta, spauracchi annunciati per il Pescara in crisi di risultati: un punto in 270’ per Zeman, involuzione che coincide con il digiuno sotto porta di Pettinari. Fuori dai giochi lo squalificato Coda, difensore che salterà il confronto tra attacchi smaliziati e tridenti di qualità. Lo spettacolo è assicurato nell’epilogo del weekend.

Tutti gli Highlights di Serie B

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi