user
11 novembre 2017

Pro Vercelli, Grassadonia: "Faccio i complimenti all’Empoli, ma ce la giocheremo con tutti"

print-icon
gra

La Pro Vercelli vince in rimonta grazie alle reti di Castiglia e Firenze, seconda vittoria consecutiva per la squadra di Grassadonia. Ecco le sue parole: "Faccio i complimenti ancora a chi si è sacrificato in un ruolo non suo, a chi ha giocato"

La Pro Vercelli s'impone, c'è. Bella presenta, tosta, forte e piena di voglia. Rimontando. Senza farsi intimorire dalla qualità dell'Empoli. E soprattutto reagendo. . Oggi è stata una questione di nervi e determinazione, con i tifosi di casa sotto la curva a festeggiare pieni di gioia un risultato forse inatteso. Preziosissimo. Sì, in una Serie B più bella che mai. Queste le parole di Grassadonia nel post partita: "Questo è un campionato che non finisce mai, non siamo inferiori a nessuno: possiamo accettare qualsiasi risultato, ma dobbiamo sempre giocare da Pro Vercelli, con grande carattere. Io e Vivarini ci conosciamo, temevo questa partita proprio per la grande organizzazione delle sue squadre. Abbiamo studiato bene la partita, conoscevamo le qualità dell’avversario, in particolare in fase offensiva. A Pescara sarà dura, ma sono convinto di avere un gruppo che è pronto, sarà pronto e darà il massimo".

Reazione

Il vantaggio dell’Empoli è durato poco, merito di...Firenze: destro sotto rete e strappo ricucito. Ritagliandosi un importante ruolo da esterno destro e ristabilendo il risultato. Perché se dopo il gol di Caputo l’Empoli aveva provato a comandare la partita con un fitto possesso palla, l’effetto del gol dei padroni di casa ha cambiato completamente l’inerzia della sfida. Nel segno di una super reazione. Decisa. Rabbiosa. E conclusa con il gol di Castiglia al 77’ della ripresa. Continua Grassadonia: "Abbiamo un gruppo di giocatori straordinari, stiamo lavorando molto bene. Nelle ultime settimane stiamo provando cose diverse e i giocatori mi hanno risposto in maniera molto attenta e positiva. Tutti i componenti di questa rosa stanno crescendo ed acquistando autostima, dobbiamo continuare a crescere e migliorare, il cammino è ancora molto lungo. La mia squadra ha sbagliato in maniera clamorosa solo la partita con la Cremonese e il primo tempo contro l’Ascoli. Per il resto abbiamo fatto del nostro meglio: non è facile imparare questo modo di fare calcio, di applicare la mentalità richiesta, soprattutto con così tanti cambiamenti nel gruppo. Giocando a pallate può andare bene qualche volta, ma serve un’altra mentalità".

Testa

"Faccio i complimenti all’Empoli, perchè si è dimostrata una squadra di qualità. Siamo partiti con un po’ di timore, senza riuscire a fare quello che abbiamo provato in settimana, mentre poi abbiamo fatto 60 minuti di grande livello. Abbiamo preparato la fase difensiva con un modulo e quella offensiva in un altro, nel momento in cui abbiamo preso gol ci siamo svegliati e da lì abbiamo tirato fuori una prova di grande carattere".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi