user
18 novembre 2017

Perugia-Carpi, Calabro: "Sconfitta dovuta al nostro atteggiamento"

print-icon

L’allenatore biancorosso commenta la pesantissima sconfitta contro il Perugia: "Gara che non deve ripetersi, il ko è arrivato per il nostro atteggiamento. Adesso bisogna solo iniziare a pensare alla prossima partita"

Una sconfitta che fa male, malissimo. Carpi che torna dalla trasferta di Perugia con zero punti e con ben cinque gol subiti, un risultato finale che testimonia il pomeriggio da dimenticare della formazione biancorossa. "I primi due gol in pochi minuti ci hanno condizionato, non siamo stati capaci di reagire. I nostri avversari invece hanno continuato ad attaccare. Purtroppo questa è andata così, io mi prendo le mie responsabilità e ci metto la faccia come al solito", le parole dell’allenatore del Carpi Antonio Calabro. "I ragazzi devono sapere che non abbiamo fatto una bella partita e che queste gare non devono ripetersi. Già da domani valuteremo dove bisogna migliorare per evitare queste prestazioni. Oggi il Carpi ha perso nell’atteggiamento, al cospetto di un Perugia che sapevamo che sarebbe sceso in campo 'arrabbiato' e determinato- Il triplice fischio dell’arbitro ha chiuso una partita ma ne ha cominciata un’altra, quella con il Parma a cui cominceremo a pensare fin da subito", ha concluso l’allenatore biancorosso.

 

Finale al Curi: biancorossi sconfitti 5-0. #PerCar

Un post condiviso da Carpi F.C. 1909 (@carpi_fc_official) in data:

Perugia-Carpi: 5-0, il racconto del match

Quasi due mesi possono bastare: la crisi del Perugia trova una conclusione al Curi contro il Carpi, strapazzato in poco più di mezz’ora di gioco. Ecco la prima vittoria dell’era Breda, allenatore che al 4° tentativo ritrova i tre punti dopo il subentro a Giunti e una caduta libera senza fine. Umbri che a sprazzi ricordano la splendida realtà d’inizio campionato, quantomeno per verve offensiva e impatto sul match: Buonaiuto (3° gol) e Bandinelli indirizzano la gara nei primi 10’, poi Di Carmine cala il tris e si ripete nella ripresa arrivando a quota 8 centri nel torneo. C’è gloria anche per il nordcoreano Han che riassapora il gol, il 7° del suo campionato. Gli emiliani di Calabro ribadiscono tutte le difficoltà lontano dal Cabassi: solo una vittoria a settembre a La Spezia e 506’ di digiuno dall’ultima rete segnata in trasferta. Un pomeriggio da dimenticare come ribadito dal rigore sprecato da Malcore a goleada ormai archiviata. Sicuramente il Perugia si avvicina nel modo migliore al derby umbro sul campo della Ternana nel prossimo turno.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi