user
19 novembre 2017

Perugia, Di Carmine: "Non montiamoci la testa"

print-icon

L’attaccante del Perugia ha commentato la vittoria squillante ottenuta sul Carpi, un successo che tuttavia non deve deconcentrare la squadra in vista dei prossimi importanti impegni

Una vittoria per mettere fine ad un periodo negativo, un successo squillante utile per uscire dal tunnel delle ultime settimane e migliorare una classifica che stava diventando davvero pesantissima. Il Perugia è apparso rinato nel match contro il Carpi, cinque gol e tanta voglia di fare, merito di un ritiro che sembra aver fatto bene al gruppo. Ne è convinto Samuel Di Carmine, confidatosi al sito ufficiale del club: "Sono contento della doppietta perché per me segnare è fondamentale ma soprattutto sono contento per questa vittoria perché era importantissimo ottenerla. A livello personale potevo fare qualcosa in più, ho fatto comunque otto gol ma il mio obiettivo è superare la cifra dello scorso anno. La situazione è ancora complicata ma il ritiro ci ha fatto bene, ci siamo compattati ancora di più. Ora bisogna riprendere fiducia in noi stessi, poi il resto è tutta una conseguenza. Le regole del presidente sono state ottime per ricompattarci soprattutto per non seguire i social che in questo momento ci stanno distogliendo. In questi giorni abbiamo rinunciato ai telefoni e toccato argomenti importanti per la squadra, e si è visto. Se un giocatore non è bravo a staccarsi dai social può giocare male, come è successo a noi. Non so che cos’è capitato in questo periodo, abbiamo provato in tutti i modi a parlarci per capirlo anche se forse abbiamo peccato dal punto di vista mentale. Il gruppo rimane comunque favoloso. A livello fisico abbiamo faticato, arrivavamo sempre secondi sul pallone, non so bene perché, forse i carichi erano troppo leggeri oppure era un problema mentale, non lo so. Adesso è importante non montarci la testa e dobbiamo pensare partita dopo partita per fare più punti possibili. Domenica c’è il derby, una gara che non ha bisogno di essere preparata, speriamo di fare una grande partita".

Voci sul gruppo tutte inventate

"La concorrenza non è un problema, anzi, aiuta soprattutto ad allenarti meglio. Poi è normale che chi gioca meno non la vive bene" continua Di Carmine. "Voglio comunque ringraziare i miei compagni che giocano meno perché danno il proprio contributo alla squadra. Il nostro gruppo è bellissimo, siamo tutti molto bravi ragazzi, magari paradossalmente troppo buono. Voglio sottolineare che le storie che girano sul gruppo sono tutte inventate, soprattutto quella su Del Prete. Lorenzo è il nostro uomo squadra, è il capitano, in questi giorni che è tornato in squadra la sua presenza si è sentita. Dedico i gol ai miei figli e mia moglie, sono loro la mia forza".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi