user
20 novembre 2017

Spezia, Pessina: "Meriteremmo qualche punto in più ma non sono preoccupato"

print-icon
pessina_spezia

Matteo Pessina, centrocampista dello Spezia (foto sito ufficiale Spezia Calcio)

Il centrocampista: "Determinato a crescere un passo alla volta, un onore avere Gilardino in squadra. La Nazionale? Tocca a noi giovani ora dare il nostro contributo ed aiutare il movimento a crescere e tornare a cogliere i risultati che l'Italia calcistica merita"

Reduce dall’1-1 contro il Brescia nell’ultimo turno, lo Spezia guarda avanti e già inizia a pensare alla prossima gara in calendario. Sabato alle 15 arriva il Pescara e i bianconeri vogliono provare a migliorare l’attuale bottino di 17 punti in classifica. Protagonista in conferenza stampa, il giovane Matteo Pessina - già 18 gare per lui da inizio stagione - è tornato a parlare dell’ultimo match ma anche del suo momento personale e del futuro: "A Brescia avremmo dovuto essere più incisivi dopo un primo tempo in cui abbiamo chiuso l’avversario nella propria metà campo - ha detto - ma siamo stati comunque bravi a reagire dopo il gol di Caracciolo, portando a casa un nuovo risultato positivo; la classifica non mi preoccupa, avremmo potuto avere qualche punto in più, ma gli episodi non ci hanno favorito".

Sul gruppo e sulla Nazionale

"Con l’allenatore c'è stima reciproca e anche con il DS siamo stati in contatto fin dai primi di luglio e la mia speranza è sempre stata quella di venire qui, determinato a crescere un passo alla volta; il ritiro con l'Atalanta mi ha aiutato a crescere sia atleticamente che tecnicamente e ritengo che sia merito anche del lavoro estivo se ora la condizione sorregge le tante partite che sto disputando. La Nazionale? E' sempre un onore giocare con la maglia della propria nazione e queste numerose partite ravvicinate mi permettono di migliorarmi e di essere sempre pronto a scendere in campo; la mancata Qualificazione ai Mondiali è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, tocca a noi giovani ora dare il nostro contributo ed aiutare il movimento a crescere e tornare a cogliere i risultati che l'Italia calcistica merita: chiaro che serve però un progetto serio alle spalle".

Sul gol, Gilardino e sul suo ambientamento a La Spezia

"Spero di ritrovare presto il gol, sto lavorando molto e spero che quel momento sia vicino. L'impatto con la Serie B? Differenza evidente con la Serie C, perché qui squadra e organizzazione di gioco sono fondamentali e le disattenzioni si pagano a caro prezzo. Un'emozione avere in squadra Gilardino, uno stimolo in più ed una fonte di ispirazione. Personalmente qui mi trovo benissimo, ho instaurato un ottimo rapporto con il popolo spezzino e devo dire che è davvero piacevole andare in giro, tanto che la mia famiglia è spesso qui con me per vivere questa splendida realtà".

Serie B 2017/2018, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi