07 dicembre 2017

Venezia, contro la Pro per ritrovare i tre punti

print-icon
allenamento_venezia

I calciatori del Venezia durante l'allenamento (foto sito ufficiale Venezia)

Dopo il bel pareggio di Palermo, Inzaghi deve far fronte alle numerose assenze: Bentivoglio e Domizzi saranno squalificati, Modolo e Garofalo hanno ancora problemi muscolari che difficilmente permetteranno loro di scendere in campo

Il Venezia di Simone Inzaghi prepara il prossimo appuntamento del campionato di Serie B in programma sabato alle 15:00 in casa contro la Pro Vercelli un’occasione per provare a salire ancora in classifica e continuare a stupire; al momento la formazione veneta si trova all’ottavo posto a 26 punti, a meno tre dalle squadre che occupano al momento la prima posizione Parma, Bari e Palermo. Continua pertanto la preparazione di Inzaghi e del suo staff tecnico alla guida del gruppo che quest’oggi - come aveva comunicato la stessa società con una nota ufficiale pubblicata sul sito - si è allenato in mattinata a porte chiuse. La stessa cosa accadrà anche domani, quando i calciatori torneranno in campo nel pomeriggio - sempre a porte chiuse - per la consueta rifinitura della vigilia. L’obiettivo di Inzaghi e dei suoi ragazzi è quello di tornare alla vittoria dopo l’ottimo punto conquistato nel turno precedente contro il Palermo in Sicilia e dopo la sconfitta di due settimane fa contro il Novara, proprio in casa. La vittoria manca da quasi un mese e per cercare di ottenere nuovamente i tre punti Inzaghi dovrà far fronte anche alle numerose assenze: non saranno sicuramente in campo contro la Pro Vercelli gli squalificati Bentivoglio e Domizzi. Quest’ultimo, espulso a Palermo, dovrà rimanere fermo per le prossime tre partite; molto complicato sarà anche recuperare Modolo e Garofalo, dal momento che entrambi i calciatori sono alle prese con i loro fastidi muscolari che ancora non gli permettono di essere abili e arruolabili.

La difesa sarà pertanto da inventare, anche se numerose sono le possibilità di scelta che si presenteranno ad Inzaghi. Nelle ultime due partite giocate (come si legge anche sul sito ufficiale dello stesso Venezia) le due squadre si sono incrociate nella stagione 2013/2014 di Lega Pro: "L’andata che si giocò in laguna e che terminò in pareggio, grazie al sigillo di Bocalon che rispose all’iniziale vantaggio piemontese arrivato a causa di un autogol di Erpen. A Vercelli, invece, la squadra di casa sfruttò la doppia superiorità numerica per infliggere agli arancioneroverdi un 1 a 0 firmato da Gianni Fabiano, ora simbolo della rinascita lagunare". L’obiettivo per Inzaghi è dunque quello di tornare alla vittoria anche e soprattutto per non perdere il contatto con le prime posizioni della classifica e rimanere così nella zona play-off che consentirebbe a tutto il Venezia di continuare a lottare per restare anche nei prossimi mesi tra le squadre che potrebbero guadagnarsi un posto in zona promozione.

Serie B 2017/2018, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Esclusiva Schick: "Il più pagato a Roma? Non pesa"

Torino, Petrachi rinnova fino al 2020

Golden State stoppa la NBA? Merito di Durant

Calciomercato, torna L'Originale. Ecco un ripasso

Jack Wilshere, la continua illusione dell'Arsenal

Amore e odio: Spalletti ritrova l'Udinese

Gasperini: "Campionato e Borussia, due imprese"

Programma Coppa Italia: il 27 dicembre Milan-Inter

Milan, la Coppa Italia come pass per l'Europa

Vinales non si ferma, scende in pista a Kyalami

Serie A, il programma della 17^ giornata

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI