Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
13 dicembre 2017

Frosinone, Terranova: "Carpi? Una ferita aperta per tutti noi"

print-icon
terranova_frosinone

Emanuele Terranova, difensore del Frosinone (foto sito ufficiale Frosinone)

Il giocatore gialloazzurro: "Finora una squadra capace di ammazzare il campionato non c’è stata, a noi serve continuità e la si trova durante la settimana lavorando sodo. Non vedo l’ora di giocare e portare a casa i tre punti"

Altra giornata di lavoro per il Frosinone di Moreno Longo, la squadra gialloazzurra si è ritrovata nel primo pomeriggio a Ferentino per continuare la sua preparazione in vista del prossimo impegno in campionato, contro il Carpi. Come riporta il sito ufficiale della società giallazzurra, la squadra di Longo ha svolto un test in famiglia contro la formazione Primavera a cui non ha preso parte Gori, che ha lavorato con lo staff medico. Per la giornata di domani, a partire dalle ore 10:30, è in programma una nuova seduta di allenamento sempre a Ferentino.

Prima di scendere in campo per l’allenamento, Emanuele Terranova è stato protagonista in conferenza stampa; un’occasione per parlare del momento di tutto il Frosinone e per mettere a fuoco gli obiettivi di squadra in vista della prossime partite. Così ha parlato il calciatore in sala stampa: "Finora una squadra capace di ammazzare il campionato non c’è - ha dichiarato - ce ne siamo accorti. C’è molto equilibrio, la maggior parte delle formazioni si sono rinforzate e credo che questo tipo di campionato lo porteremo così fino alla fine. Starà a noi dimostrare ogni settimana con gli allenamenti e poi in partita di saperci meritare stabilmente la parte alta della classifica".

"Se penso di chiudere la carriera con la maglia giallazzurra? Io spero addirittura di chiudere in bellezza la mia carriera a Frosinone. Anche per  cancellare la brutta pagina della scorsa stagione. Tra l’altro sabato c’è il Carpi e sarà una battaglia. Dobbiamo cercare di portare a casa il bottino pieno”. Poi, sul prossimo avversario: “Lo scorso anno feci gol al secondo debutto al Carpi, un bel debutto. Esordire così, niente male. Ripeto, adesso dobbiamo dimostrare carattere, la stessa voglia e determinazione messa in campo con il Brescia, con la cattiveria agonistica necessaria".

Alla squadra serve continuità: "E si trova durante la settimana lavorando sodo. Se fino ad oggi il 100% che abbiamo dato non è bastato, bisogna di più. In queste settimane i risultati magari non ci hanno favorito, un po’ per gli episodi e un po’ per la bravura degli avversari ma la nostra prestazione c’è sempre stata. Quindi bisogna continuare con questo atteggiamento perché come ti alleni durante la settimana lo riporti fedelmente in campo durante la partita. Io con il Carpi ho una ferita ancora aperta, esattamente come tutta la squadra. Non vedo l’ora di giocare e portare a casa i tre punti. Fisicamente sto riprendendo la forma, stare fermo un mese per infortunio ti fa perdere delle energie. Tornando ad allenarsi ed a giocare con continuità, la forma fisica si riacquisisce naturalmente".

Un problema difesa per il Frosinone? "Le voci le abbiamo vissute come sempre. Nelle precedenti partite magari il livello di attenzione forse si era un po’ abbassato. Ma come ben sapete la miglior difesa è l’attacco, il problema va proiettato al blocco della squadra. Abbiamo lavorato sodo in queste settimane, cercando di capire come e dove migliorarci. E sabato scorso contro il Brescia lo abbiamo visto, siamo stati concentrati e cattivi per 95′. Questa è la strada da seguire. Per Natala come regalo vorrei tre vittorie. Lo dico con il cuore".

Serie B 2017-2018, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi