user
16 dicembre 2017

Frosinone, Longo: "Non è bastata la nostra voglia di rivalsa"

print-icon
Moreno Longo - Frosinone

Moreno Longo, allenatore del Frosinone (Getty)

Queste le parole dell'allenatore giallazzurro su Sky Sport: "La scelta di schierare giocatori che avevano giocato il play-off dello scorso anno non è casuale: ho puntato su una leva motivazionale perché volevo una rivincita"

Doveva essere una rivincita, così non è stato: il Frosinone pareggia 1-1 contro il Carpi in superiorità numerica, niente rivalsa per i ragazzi di Moreno Longo, che ha schierato la stessa formazione uscita sconfitta dalla semifinale playoff dello scorso giugno. Niente da fare, queste le sue parole su Sky Sport a fine gara: "Oggi la squadra ha disputato un'ottima gara, ha concesso solo un tiro in porta al Carpi e questo tiro ha trovato una parabola imprendibile, un vero jolly. L'unica cosa che potevamo far meglio era cercare con più insistenza il secondo goal, perché poi anche un singolo episodio può bastare a rovinarti la prestazione. I ragazzi hanno interpretato bene la gara, con la giusta mentalità e sempre nella metà di campo avversaria, ma oggi non è bastato. Dobbiamo togliere dal vocabolario la parola "gestione" e lavorare per cercare di chiudere le partite". E ancora: "La scelta di schierare giocatori che avevano giocato il play-off dello scorso anno non è casuale:ho puntato su una leva motivazionale perché volevo quello spirito di rivalsa, una rivincita che i ragazzi meritavano di avere. Non posso rimproverare nulla a nessuno: solo un colpo di fortuna ha permesso oggi al Carpi di pareggiare".

"Dispiace per Grassadonia"

Un commento sulla sua ex squadra: "Mi dispiace per Gianluca Grassadonia, un allenatore che conosco: è un ottimo tecnico che, come spesso accade nel calcio, paga di non essere riuscito a portare a casa dei risultati. Mi dispiace per l'ambiente di Vercelli al quale sono rimasto legato: la società piemontese permette a qualsiasi allenatore di lavorare bene, se hanno preso questa decisione avranno le proprie ragioni. Sono certo che riusciranno a raggiungere i loro obiettivi". 

Brighenti: "C'è molto rammarico"

Così Brighenti in zona mista: "Scontato dirlo, questa è la partita che lascia maggior rammarico tra quelle in cui siamo stati rimontati. Abbiamo fatto la partita giusta e l'abbiamo fatto per 90 minuti. Abbiamo concesso un solo tiro in tutta la partita e purtroppo si è infilato sotto l'incrocio. Potevamo fare il 2-0 ma purtroppo non ci siamo riusciti, c'erano pochi spazi perchè si chiudevano bene in difesa. Siamo rimasti sempre corti e compatti. C'è stato un episodio che ci è andato contro, non c'è tempo per pensare giovedi già giochiamo e bisogna tornare a vincere. Dove siamo stati rimontati abbiamo commesso qualche errore, oggi mi viene difficile trovare qualcosa che abbiamo sbagliato, dovevamo trovare il 2-0 ma loro erano molto chiusi. Abbiamo subito gol in modo fortuito e purtroppo abbiamo perso 2 punti. Espulsione? Giocare in 11 o in 10 a noi cambiava molto poco perchè dovevamo fare la gara che abbiamo fatto e credo l'espulsione era sacrosanta, andiamo avanti e pensiamo a quello che dobbiamo fare noi". Sull'Entella: "Squadra attrezzata che sta facendo il porprio cammino, in casa siamo tornati alla vittoria e dobbiamo dare continuità ai risultati, lo Stirpe deve diventare un punto di forza".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi