user
18 dicembre 2017

Perugia, si lavora in vista del Novara: stop per Rosati

print-icon
Il portiere del Perugia Rosati, foto Getty

Il portiere del Perugia Rosati, foto Getty

Il Perugia ha ripreso gli allenamenti per prepararsi al prossimo match con il Novara, problemi per Antonio Rosati che è rimasto a riposo per un trauma contusivo distorsivo al ginocchio sinistro

Giornata di lavoro per il Perugia che, archiviata la sconfitta contro il Bari, è tornato in campo per prepararsi alla gara di giovedì contro il Novara. Roberto Breda ha effettuato esercizi di riattivazione, accompagnati da un robusto lavoro aerobico utile per incamerare energie in vista dei prossimi impegni. Questo il report pubblicato sul sito del club: "Lunedì pomeriggio di lavoro per i biancorossi che a partire dalle ore 15 si sono raggruppati sul campo centrale dell’antistadio R. Curi per il prosieguo della preparazione in vista del match di giovedì sera contro il Novara. Agli ordini di mister Roberto Breda la squadra ha effettuato lavoro di attivazione, possessi palla progressivi e lavoro di potenza aerobica. La seduta è terminata con delle partite a tema. Nella mattinata di domani, martedì 19 dicembre, prevista una nuova seduta di allenamento in programma alle ore 11". Non hanno preso parte alla seduta di oggi alcuni giocatori, sui quali il club umbro ha diramato un report medico pubblicato sul proprio sito ufficiale: "Riposo e cure per Antonio Rosati per un trauma contusivo distorsivo al ginocchio sinistro. Filippo Falco e Simone Emmanuello hanno proseguito il programma specifico di recupero. Lavoro differenziato infine per Lorenzo Del Prete a causa di un lieve fastidio al ginocchio destro".

Breda deluso

La sconfitta subita contro il Bari non è piaciuta a Roberto Breda, deluso soprattutto per il risultato: "Abbiamo commesso degli errori in tutte le fasi, sia in quella di non possesso che in quella di realizzazione" le parole dell’allenatore riportate sul sito del club. "Contro una squadra come il Bari rischi di pagare caro gli errori. Peccato perché l’atteggiamento era giusto ma contro quel tipo di avversari non puoi concedere neanche un’occasione. C’è stata la sconfitta e pertanto torniamo ad una classifica a cui dovremo guardare con molta attenzione. Non dobbiamo neanche dimenticare che abbiamo fatto vedere delle buone cose e da lì proviamo a ripartire. Da un certo punto di vista c’è tempo, da un’altro punto di vista non dobbiamo sprecare tempo. Abbiamo visto che nell’attenzione ma anche in certi movimenti di squadra dobbiamo sempre continuare a fare le nostre cose, rimanendo compatti, vigili e attenti altrimenti il rischio è quello di buttare tutto quello che è stato fatto di buono".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi