user
08 gennaio 2018

Cittadella, Venturato: "2017 positivo, ma si può migliorare ancora"

print-icon
Roberto Venturato

Roberto Venturato, allenatore del Cittadella (fonte lapresse)

Il bilancio dell'allenatore del Cittadella: "Il 2017 è stato un anno positivo, abbiamo raggiunto i playoff e ci stiamo confermando nella parte sinistra della classifica. Dobbiamo evitare degli errori per perdere meno punti per strada. Mercato? Confidiamo nella serietà dei giocatori, stimo Vido"

La scorsa stagione si è chiusa con la qualificazione ai playoff, quest'anno il Cittadella si sta confermando come una bella realtà del campionato di Serie B. Sesto posto in classifica al termine del girone d'andata, ad appena due punti dalla terza posizione occupata da Bari ed Empoli. E Roberto Venturato traccia un bilancio positivo del 2017: "È stato un anno pieno di cose positive. Eravamo una neopromossa e siamo arrivati a giocarci gli spareggi per la serie A – ha dichiarato al Gazzettino - È stato dato quindi un segnale importante, prima di tutto a noi stessi, quello che si può fare molto bene a Cittadella, si può stare nella parte alta della classifica. È stato difficile, e lo sarà ancor di più ripeterci, ma la soddisfazione di essere arrivati ai play off è stata davvero grande. Girone d'andata? Siamo nella parte sinistra della classifica. Tante le cose positive ma ci sono anche quelle negative, sulle quali dobbiamo riflettere, lavorare e migliorare nel girone di ritorno".

"Bisogna sbagliare di meno, stimo Vido"


Il 20 gennaio si riparte, quali sono i propositi per il nuovo anno? "Manteniamo la nostra identità, ma cerchiamo di sbagliare meno – prosegue Venturato - I punti lasciati per strada nel girone di andata non li possiamo più recuperare, ormai sono andati, dobbiamo correre di più in termini di risultati, di vittorie. Sono davvero tante le squadre attrezzate nel torneo, piccoli errori possono costare caro, per questo dovremo ripartire con grande ferocia agonistica e determinazione. Mercato? Condizionerà tutti i calciatori, non solo i nostri. Confidiamo nella professionalità dei giocatori, e sui miei non ho dubbi. Il ritorno di Vido? E' un giocatore molto bravo, è andato in serie A perché lo merita. Io ho grande stima di lui". 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi