user
11 gennaio 2018

Palermo, Fiore si presenta: "Voglio la Serie A con questa maglia". Ufficiale anche l'acquisto di Moreo

print-icon
Pal

Il difensore belga, arrivato dallo Standard Liegi, è il primo acquisto dei rosanero in questa sessione invernale di calciomercato: "Sono già pronto per giocare. Gillet mi ha parlato dell'Italia, è un paese in cui posso crescere e fare passi avanti per la mia carriera"

GUARDA TUTTI I GOL DELLA B

SERIE B - LA CLASSIFICA

Arriva dallo Standard Liegi, è un belga di quasi 23 anni e gioca in difesa: ecco l'identikit di Corentin Fiore, primo acquisto del mercato invernale del Palermo. Fiore è stato presentato oggi in conferenza stampa e ha parlato con grande entusiasmo dei suoi nuovi obiettivi da raggiungere con la maglia rosanero. E di un sogno nel cassetto: "Voglio giocare in Serie A con il Palermo". La squadra, prima in classifica in campionato, è a buon punto per accontentarlo. Ma adesso toccherà anche a lui contribuire: "Ho visto le partite del Palermo in televisione, è una bella squadra. Lo dice anche la classifica, l'obiettivo è di arrivare in Serie A". Fiore, che ha già avuto modo di conoscere allenatore, staff e compagni di squadra, ha anche svelato il motivo del 23 che porta sulla maglia: "Perché è il numero portafortuna di un mio cugino e quindi ho deciso di prendere questo numero".

Il modello Chiellini, i consigli di Gillet, la voglia di tornare in campo

Fortuna che gli servirà anche in campo, visto che sebbene abbia molta voglia di giocare, è reduce da un periodo di inattività: "Lo Standard Liegi ha deciso di far giocare i giocatori più giovani della squadra - rivela Fiore - ma non ho avuto nessun problema con l'allenatore. Semmai ho avuto un problema fisico nel mese di settembre, al tendine d'Achille, sì. Ma ora è tutto risolto: sto bene e spero di giocare al più presto. Devo migliorare la condizione fisica, ma posso dire di essere pronto a giocare". Con un modello, che gioca in Italia come lui: Chiellini, con cui condivide la posizione in campo. "Gioco da difensore centrale a sinistra, sia a quattro che a tre, ma posso giocare in qualsiasi posizione mi venga chiesta dall'allenatore". Il calcio italiano gli è stato descritto attraverso le parole di un suo ex compagno, Jean-Francois Gillet, che per ben 16 anni ha giocato in Italia con diverse maglie tra cui Bari, Bologna e Torino: "Un amico, mi ha detto che l'Italia è un bellissimo paese nel quale posso crescere. E io ho ascoltato i suoi consigli".

Ufficiale anche l'acquisto di Moreo dal Venezia

E il Palermo non si ferma qui. In giornata è stato ufficializzato l'acquisto dell'attaccante Stefano Moreo, proveniente dal Venezia, che arriva nella squadra rosanero con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Moreo, finora 21 presenze e 4 gol in stagione con il Venezia di Pippo Inzaghi, ha rilasciato ul sito ufficiale della società sono arrivate le sue prime parole da giocatore del Palermo: "È una soddisfazione immensa per me arrivare in un club di questo livello. Essere acquistato da una società così importante a livello nazionale mi riempie d'orgoglio - ha detto Moreo - voglio ripagare la fiducia che il Palermo ha avuto nei miei confronti e dimostrare che posso fare bene con questa maglia. Ringrazio il patron Maurizio Zamparini ed il direttore sportivo Fabio Lupo, ma dico grazie anche al responsabile dell'area tecnica del Venezia Leandro Rinaudo che mi ha voluto e lanciato: è grazie a lui ed a mister Inzaghi che sto avendo questa opportunità. Un pensiero lo dedico anche alla mia famiglia ed alla mia fidanzata che sono sempre vicini a me". Moreo indosserà la maglia numero 9 e svela anche qual è il suo modello in campo: "Molti mi paragonano a Mandzukic, io lo seguo da un po' e cerco di osservare tutti i dettagli per imparare quanto più possibile da lui. Ai tifosi del Palermo dico: "Onorerò la maglia, dando il 110% in ogni partita. Spero poi di poter dare una mano segnando tanti gol per aiutare la squadra a tornare in A".

 

SERIE B 2017/18, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi