user
01 febbraio 2018

Empoli, Andreazzoli: "Palermo mai banale, ma noi vogliamo ripeterci"

print-icon
Aurelio Andreazzoli - Empoli

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli

L'alleantore azzurro alla viglia del match con il Palermo: "Giocare come a Bari forse neanche basterà, ma l'obiettivo è ripetersi. Provedel? Sfortunato, ma Gabriel è un bravo portiere. Non avere Krunic sarà un problema"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 24^ GIORNATA

Un anticipo di lusso quello che aprirà la 24^ giornata di Serie B. Contro, al Castellani, Empoli e Palermo, rispettivamente terza e prima (a pari merito con il Frosinone, ndr) forza del campionato. Un venerdì sera che promette spettacolo e gol, con i toscani che vogliono ripetere la grande prova di forza messa in campo al San Nicola di Bari una settimana fa. Queste le parole in conferenza stampa dell’allenatore azzurro, Aurelio Andreazzoli: “Il Palermo è una squadra che bada anche al sodo, ma non è solo questo. Ha una fisionomia spiccata e prova a giocare, non si affida mai alla casualità. Sono sempre molto presenti in campo e sono bravi a sfruttare ogni situazione. I complimenti di Tedino? Mi hanno fatto molto piacere le sue parole, il suo era un commento sincero. Non lo conosco personalmente, ma ci tengo a farlo. Lui è una persona limpida e dice quello che pensa: ovviamente non posso dire di tifare per lui, ma è giusto che dopo una lunga gavetta possa guidare una grande squadra”. Empoli-Palermo crocevia importante della stagione: “Essere usciti bene dalla gara col Bari ci ha dato grande consapevolezza - ha continuato l’ex allenatore della Roma - Se avessimo la bravura e la fortuna di ripeterci contro il Palermo potremmo aumentare il livello di autostima. Ma ho detto ai ragazzi che la prestazione offerta al San Nicola potrebbe non bastare. Abbiamo anche commesso dei piccoli errori e loro sanno che al di là degli applausi ci sono cose che non mi hanno fatto contento".

"Infortunio Provedel un peccato. Maietta? Titolare anche da subito"

L’allenatore dei toscani ha poi parlato del calciomercato appena concluso: “Il mercato lo conosciamo, quello che dispiace è soprattutto l’infortunio di Provedel. Il resto lo accettiamo, ne prendiamo atto e cerchiamo di sfruttare tutti i vantaggi che al momento abbiamo. Quando Ivan (Provedel, ndr) si è fatto male abbiamo dovuto sospendere l’allenamento perchè eravamo tutti un po’ scioccati. Siamo andati a trovarlo in serata col mio staff e c’era tutta la squadra. Ha già assorbito la gravità dell’infortunio e adesso pensa a ricominciare la riabilitazione. I ragazzi queste situazioni le superano”. E ora tocca a Gabriel: “È un ragazzo d’oro, abbiamo cenato insieme e mi dà l’impressione di averlo sempre conosciuto. Le qualità tecniche sono eccellenti, meglio di così i direttori non potevano fare. Maietta? Ha giocato anche di recente, non vedo nessun problema a utilizzarlo anche da subito”. Non ci sarà sicuramente Krunic: “Non avere un giocatore così a disposizione è un problema, ma tutti devono fare i conti con queste cose. Ci sarà occasione per qualcun altro di prendere il suo posto, non sono preoccupato. Il problema è fare a meno di un giocatore, non di Krunic nello specifico”, ha concluso Andreazzoli.

Serie B 2017-2018: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi