user
02 febbraio 2018

Pro Vercelli a Cremona. Grassadonia: "Servono continuità e sacrificio"

print-icon
Gianluca Grassadonia - Pro Vercelli

Gianluca Grassadonia, allenatore della Pro Vercelli (getty)

L'allenatore dei piemontesi alla viglia del delicato match con la Cremonese: "Voglio che i giocatori diano tutto per la maglia, altrimenti li mando a casa. Il mercato? La società ha fatto il massimo, sono soddisfatto"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 24^ GIORNATA

La vittoria contro l’Ascoli ha rilanciato le ambizioni della Pro Vercelli, vincente alla prima uscita del nuovo (vecchio) allenatore Grassadonia e ora non più ultima nella classifica di Serie B. Un primo, piccolo passo utile a trovare la giusta motivazione per rincorrere la salvezza, a oggi distante solo tre punti. Alla viglia della delicata sfida contro la Cremonese, l’allenatore dei piemontesi ha parlato così in conferenza stampa: “Domani sarà una partita fondamentale - ha detto - la leggo come un’altra battaglia, sarà una gara intensa da affrontare, contro una squadra di grande qualità ed esperienza. All’inizio dell’anno avevo messo la Cremonese tra le favorite alla promozione in Serie A. Paulinho? Sposta gli equilibri, si sono rinforzati e Tesser sa il fatto suo. Dobbiamo riproporre la prestazione di sabato scorso”. Sul modulo che adotterà la Pro: “Non lo so ancora, ma conta lo spirito, non i numeri. Non ci sono partite facili o difficili, siamo la Pro Vercelli e vogliamo fare punti su ogni campo”.

"C'è bisogno di soldati che diano tutto per la maglia"

Mercato appena terminato, che ha portato una discreta rivoluzione in casa Pro Vercelli: “Sono soddisfatto - ha continuato Grassadonia in conferenza - la società ha fatto il massimo. I nuovi hanno dimostrato di crederci, ora dovranno integrarsi al più presto e pedalare. Adesso hp una rosa ampia e tutti i ragazzi sono importanti, soprattutto chi non trova spazio. Se vedo qualcuno che molla lo mando a casa, la squadra lo sa bene. C’è bisogno di soldati, di giocatori di sacrificio che diano tutto per la maglia”. Un punto poi sui non disponibili per la trasferta di Cremona: “Si è fermato Alcibiade lunedì. Gatto rimane a casa che ha ancora qualche problema, rientrerà settimana prossima. Altobelli? Dovrebbe restare fuori ancora qualche giorno. Rovini infine spero possa tornare con noi a febbraio, ha grandi qualità che potranno darci una grande mano”. Una battuta finale sui nuovi arrivati: “Non è facile capire quello che chiedo. Mi piace citare Gladestony Da Silva: ha grande qualità, ma vagava per il campo settimana scorsa. Ora sembra aver capito qualcosa, potrà essere molto importante. Anche Ivan e Paghera devono inserirsi”, ha concluso.

Serie B 2017-2018: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi