user
02 febbraio 2018

Serie B, Empoli-Palermo 4-0. Tris di Caputo e aggancio in testa. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon

Nell'anticipo della 24^ giornata, i toscani battono al Castellani il Palermo e lo agganciano in testa alla classifica, dove c'è anche il Frosinone. Tripletta di Caputo e prima sconfitta esterna per i rosanero in questo campionato 
 

CLICCA QUI PER RIVIVERE EMPOLI-PALERMO

EMPOLI-PALERMO 4-0

12' Brighi, 45' , 51' e 82' rig. Caputo

Nemmeno la capolista Palermo ferma la striscia record dell’Empoli che, contro i rosanero, centra il decimo risultato utile consecutivo, frutto di 6 successi e 4 pareggi. Il 4-0 firmato da Brighi e dalla tripletta di Caputo permette ai toscani di agganciare in vetta proprio gli uomini di Tedino e il Frosinone, andando a segno per il quattordicesimo turno di fila, per un totale di 32 gol realizzati. Si interrompe invece sul più bello la corsa al record stagionale di risultati positivi del Palermo, costretto a fermarsi a otto dopo la pesante debacle del Castellani. Quella rosanero era l’unica formazione della B imbattuta del 2017/18 in trasferta: 4 vittorie e 7 pareggi in bilancio. Gli uomini di Tedino non perdevano una gara esterna in serie B dallo 0-1 a Carpi del 21 dicembre 2013, poi 22 trasferte utili consecutive, con 13 successi siciliani e 9 pareggi quale score.

La cronaca

Ritmi alti, repentine verticalizzazioni e gioco subito spumeggiante al Castellani, con i padroni di casa che si rendono pericolosi con Caputo. Il Palermo dal canto suo non sta a guardare, Trajkovski infatti lavora un ottimo pallone sull’out di sinistra ma Di Lorenzo fa buona guardia. E’ l’unico squillo dei rosanero in questo avvio di gioco, l’Empoli infatti appare molto più in palla e, intorno al quarto d’ora, passa in vantaggio. La firma è del nuovo arrivato Matteo Brighi, abile a concludere nel miglior modo possibile un’azione splendida degli uomini di Andreazzoli. Caputo sfugge a Szyminski e appoggia a Zajc, il quale di prima intenzione serve Pasqual. Il tiro dell’ex Fiorentina viene respinto da Posavec che, tuttavia, non può nulla sul tap-in di Brighi. Trovato il gol del vantaggio, l’Empoli continua a spingere sull’acceleratore, lo scatenato Zajc va vicino al raddoppio ma Bellusci ci mette una pezza. Nestorovski prova a suonare la sveglia per il Palermo, ma il suggerimento dell’attaccante macedone per Trajkovski è facile preda della difesa avversaria. Il pallino del gioco rimane nettamente nelle mani dell’Empoli, che prova a sfondare con l’agilità di Caputo e le invenzioni del solito Zajc. Alla mezz’ora però Nestorovski fa correre un brivido sulla schiena di Gabriel, impietrito sul colpo di testa dell’attaccante rosanero che si perde sul fondo. L’occasione avuta galvanizza il Palermo, che con Aleesami prova a farsi vedere ancora una volta al limite dell’area. La difesa toscana però questa volta fa buona guardia, neutralizzando il cross dell’esterno avversario. A sventare la successiva minaccia invece è Gabriel, bravissimo a volare all’incrocio dei pali per deviare in angolo un preciso sinistro di Nestorovski, abile a liberarsi di Castagnetti e a concludere in porta. Nel momento migliore del Palermo, però, è l’Empoli che trova il raddoppio proprio allo scadere della prima frazione di gioco. La rete arriva sul solito asse Zajc-Caputo, con il primo che serve nello spazio l’attaccante empolese abile da due passi a freddare Provedel. Doccia gelata per i rosanero, costretti ad andare al riposo sul doppio svantaggio.

Secondo tempo

La ripresa si apre subito con l’ennesima occasione della partita, è Caputo a mettere in apprensione la difesa del Palermo costretta a salvarsi in calcio d’angolo. Sei minuti dopo però gli ospiti capitolano per la terza volta sotto i colpi del solito Caputo, abile a concludere una splendida azione iniziata da Pasqual e rifinita da Zajc, ammonito poco prima per un fallo su Jajalo. Sotto di tre reti, il Palermo prova ad abbozzare una reazione, ma la conclusione di Nestorovski si perde tra le braccia di Gabriel. Tedino cambia le carte in tavola sostituendo Chochev con Moreo, ma è sempre l’Empoli a sfiorare il gol con Zajc. Visto il punteggio, gli uomini di Andreazzoli provano a gestire il risultato, mantenendo il possesso palla per abbassare i forsennati ritmi del match. Il Palermo non riesce ad uscire, così Donnarumma tenta dalla distanza di impensierire Provedel ma il suo tiro si perde sopra la traversa. Se Andreazzoli tiene in campo gli stessi undici, Tedino opera al ventesimo il secondo cambio, dando spazio a Gnahorè per Szyminski. Il cambio dà la scossa ai siciliani che si rendono due volte pericolosi con Moreo, le conclusioni del giocatore rosanero però non trovano lo specchio della porta. Più preciso appare senza dubbio Caputo che, a sette minuti dalla fine, cala il poker per l’Empoli, realizzando un calcio di rigore che gli permette di portarsi il pallone a casa. Si chiude praticamente qui un match dominato dall’Empoli, capace di annichilire il Palermo e agganciarlo in vetta alla classifica. Per Tedino una serata da dimenticare in fretta, provando a ripartire già dal prossimo appuntamento in calendario che vedrà i rosanero impegnati al Barbera contro il Foggia.

TABELLINO

EMPOLI (4-3-1-2): Gabriel; Di Lorenzo, Veseli, Maietta, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Brighi; Zajc; Donnarumma, Caputo 

PALERMO (3-5-2): Posavec; Dawidowicz, Struna, Bellusci; Szyminski, Coronado, Jajalo, Chochev, Aleesami; Trajkovski, Nestorovski

SERIE B, TUTTI GLI HIGHLIGHTS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi