user
11 febbraio 2018

Perugia, i convocati per il match con il Parma: out Dellafiore

print-icon
L'allenatore del Perugia Breda, foto sito Perugia

L'allenatore del Perugia Breda, foto sito Perugia

Roberto Breda ha convocato venti giocatori per il match contro il Parma, escludendo dalla lista Dellafiore che non ha recuperato dall’infortunio

Si conclude con due sfide affascinanti e coinvolgenti la venticinquesima giornata del campionato di serie B. Saranno Parma-Perugia e Cittadella-Novara i confronti che, insieme alla serie A, accendono questa giornata di calcio italiano. Per quanto riguarda la sfida del Tardini, Breda ha convocato venti giocatori, dovendo fare a meno dell’infortunato Dellafiore. Un match complicato per gli umbri, che si affidano alla coppia Cerri-Di Carmine per portare a casa un risultato positivo. Ecco la lista dei convocati. PORTIERI: Leali, Nocchi, Santopadre. DIFENSORI: Del Prete, Germoni, Magnani, Nura, Pajac, Volta, Zanon. CENTROCAMPISTI: Bandinelli, Bianco, Colombatto, Gustafson, Kouan. ATTACCANTI: Buonaiuto, Cerri, Di Carmine, Mustacchio, Terrani.

Le parole di Breda

"Abbiamo lavorato con il giusto atteggiamento, vogliamo riscattarci dopo l’ultima sconfitta, ma sarà complicato perché affrontiamo una squadra ben attrezzata" le parole di Breda in conferenza stampa. "Da qui a fine campionato non so quanti punti otterremo, possiamo farne e perderne quando meno te lo aspetti. Vedremo gara dopo gara. Di sicuro quella di domani è da tripla. L’ultimo ko? Ci sono variabili che per qualcuno possono essere secondarie, ma non per me. Perdendo due centrali su tre è chiaro che le cose si complicano. Poi nella ripresa, rimasti in dieci, si è chiusa la partita. Ognuno la può vedere come vuole partendo dal presupposto che si potesse far di più. Se mi sento in discussione? A me spetta solo trovare le giuste soluzioni, al resto non penso. Magnani? Sarà una bella opportunità per lui come per altri. Ha quasi sempre giocato a quattro, è logico che gli possa servire del tempo. Per caratteristiche può giocare ovunque. Si va comunque in campo in undici, e magari in certe situazioni si può avere un’attenzione maggiore da parte di chi gioca meno”. A Parma, Breda ha vissuto un’esperienza breve ma intensa da giocatore, come sottolinea lo stesso allenatore degli umbri: “Dei non nazionali sono quello che ha giocato di più. Era una squadra pazzesca, c’erano tre o quattro campioni del mondo di Francia e diversi futuri italiani. Facemmo comunque una stagione importante, vincendo la Supercoppa Italiana e perdendo lo spareggio Champions con l’Inter".

Le statistiche del match

Doppio match nella domenica targata Serie B a partire dal Tardini, incontro tra deluse dell’ultimo weekend. In ritardo di 7 lunghezze dalla promozione diretta, il Parma ha pagato dazio al Rigamonti rimandando la continuità di risultati pretesa da D’Aversa. Quantomeno l’intesa tra Ceravolo e Da Cruz promette nuove soluzioni offensive in attesa di Ciciretti. Non ci sarà Vacca, squalificato come Belmonte e Gonzalez sulla sponda avversaria, nella gara contro il Perugia piegato in casa dal Cittadella. Non ha trovato il 3° gol in altrettante gare il sorprendente Kouan, tuttavia non è il peso offensivo a mancare agli umbri della coppia Cerri-Di Carmine (19 centri in due). Sfida da ex per Breda, centrocampista emiliano a cavallo del 2000.

Serie B 2017-2018: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi